Il digicode
01/08/2016
© flickr_stratman
Il cellulare: scheda o abbonamento?
05/09/2016
Tutti

La CAF e l’aiuto per pagare l’affitto

Ah Parigi! Ah, i francesi e le loro sigle! Una delle prime cose da imparare quando si arriva qui, è l’uso delle sigle e delle abbreviazioni, che vanno da restò (restaurant) a Mc’do (Mc Donald) e via dicendo. Ma tra le tante sigle assurde e inutili, ce n’è una che se venite ad abitare a Parigi non dovete scordare perché vi sarà molto utile: la CAF (Caisse d’Allocations Familiales).

Vi ricordo che per qualsiasi difficoltà nel gestire la CAF (che è l’organismo più ottuso e surrealista dell’amministrazione francese), posso occuparmene personalmente tramite l’agenzia di servizi. Dettagli e tariffe sul sito Paris pocket – Facilitateur de vie®.

Che cos’è?

La CAF è un organismo pubblico legato a quello che in Italia corrisponde alla ASL (più o meno), vi risparmio i dettagli.

Cosa fa?

La Caf aiuta finanziariamente le persone con redditi (molto) bassi attraverso svariati aiuti, tra cui L’AIUTO PER PAGARE L’AFFITTO (o parte del mutuo per la prima casa). La CAF fa un sacco di altre cose, ma in questo post mi concentrerò sull’AL .

Chi può avere gli aiuti?

I criteri di selezione sono molteplici e indecifrabili (e non li conosco in dettaglio), ma quelli fondamentali sono :

  1. avere UN CONTRATTO DI AFFITTO IN REGOLA (subaffitti, accordi vocali, affitti turistici e compagnia non fanno parte di questa categoria)
  2. avere un CONTO IN BANCA FRANCESE (è obbligatorio. Senza RIB francese non riuscirete neanche a completare la richiesta online)
  3. Poter GIUSTIFICARE DI UN MINIMO DI RISORSE
  4. Un NUMERO DI SECURITE SOCIALE francese vi faciliterà di molto la vita ma non è obbligatorio… ma accorcerà di molto i tempi. je dis ça je dis rien. ;-p

NO CONTRATTO IN REGOLA = IL PROPRIETARIO NON PAGA LE TASSE = NO AIUTO PER VOI (logico no?)

NO STIPENDIO FRANCESE = NON PAGATE LE TASSE IN FRANCIA = MOLTO DIFFICILE AVERE DIRITTO A QUESTO AIUTO SE NON VE LO PAGATE CON LE TASSE (logico no?)

I criteri di selezione sono molto severi e se arrivate in Francia senza un minimo di risorse che potete giustificare (aiuto dei genitori, lavoretto francese, borsa di studi, ecc…), avrete moltissime difficoltà per ottenere gli aiuti.

Per sapere SE e a QUANTO avete diritto, basta fare il TEST sul sito a partire da QUI.

In pratica

Dopo aver firmato il contratto di affitto vai QUI, rispondi alle domande e invia per posta i documenti richiesti alla fine della procedura. Bisogna aspettare un mese prima che il dossier venga trattato e, se si ha diritto agli aiuti, dopo un altro mese si riceverà il primo pagamento direttamente sul conto francese.

INFORMAZIONI IMPORTANTI SULLA PROCEDURA

  • Dopo aver compilato tutti i campi richiesti, scarica il tuo modulo precompilato in PDF. Mi raccomando salvalo perché:

– contiene il tuo numero allocataire che ti servirà per chiedere la password per accedere al tuo account ;

– devi spedirlo per posta insieme ai documenti indicati nell’ultima pagina

– c’è l’indirizzo della CAF dalla quale dipendi e alla quale devi spedire il tutto

  • Tutta la parte sul reddito, se non avete mai lavorato in Francia o non avete mai lavorato in generale, dovete lasciarla vuota e mettere 0€ ovunque.
  • Se avete lavorato in Italia, dovete indicare il vostro reddito percepito all’estero nell’anno in cui ve lo domanda il modulo.
  • Il reddito dei genitori in Italia non va dichiarato, quando venite in Francia non dipendete fiscalmente dai vostri genitori perché loro non lavorano in Francia e non pagano le tasse francesi.
  • Inutile fare domanda alla CAF prima di avere il contratto di affitto firmato.
  • L’aiuto all’alloggio si intende per appartamento, se siete in 5 a firmare il contratto il totale sarà diviso per 5 (nella domanda dovete indicare la VOSTRA parte di affitto).
  • Per étudiant boursier si intendono le borse di studio FRANCESI su criteri sociali. Se avete qualsiasi altra borsa di studio (compreso l’Erasmus o le borse di dottorato) NON SIETE étudiants boursiers e sono da considerarsi come un reddito.
  • Se vi chiedono di inviare cento volte lo stesso documento, inviatelo senza fare storie se volete che il dossier non venga bloccato.

Le tempistiche

Gli aiuti scattano dal primo giorno della registrazione della domanda sul sito, NON SONO RETROATTIVI e ci vuole minimo UN MESE per il trattamento del dossier.

Esempio: traslocate il 1° settembre, fate domanda il 3 ottobre, gli aiuti saranno calcolati dal 4 ottobre, ci vorrà un mese per il trattamento del vostro dossier e il primo versamento (con ottobre e novembre arretrati) arriverà a dicembre.

Se dopo un mese e mezzo dall’invio del dossier non avete nessuna notizia, contattate la CAF e chiedete se ci sono problemi.

I documenti richiesti

  • La lista approssimativa dei documenti richiesti la trovate QUI e anche scaricando il modulo dopo averlo copilato, come spiegato prima.
  • Vi chiederanno di sicuro un estratto di nascita in francese: inutile spendere soldi per farlo tradurre, ora i Comuni possono farvelo su modulo internazionale, basta farne la richiesta, è gratuito.
  • Se vi chiedono un documento che attesti che avete un minimo di risorse per vivere si tratta di una semplice autocertificazione, QUI potete trovare un modello.
  • Se non avete una copertura sanitaria francese vi chiederanno di sicuro un’Attestation d’affiliation de couverture (y compris CMU) couvrant les risques maladie et maternité che per voi corrisponderà alla TEAM (Tessera Sanita Europea). A seconda dell’ignoranza, dell’ottusità e della voglia di lavorare dell’impiegato che tratterà il vostro dossier, ci metteranno più o meno tempo a capire che la TEAM vale come copertura sanitaria anche in Francia e ve la chiederanno più o meno volte, voi continuate a inviare lo stesso documento all’infinito spiegando che siete europei e che è un documento valido (e in bocca al lupo!).

Dove inviare la richiesta e i documenti

Il modulo compilato e completo di tutti i documenti va inviato per posta alla vostra CAF. L’indirizzo dal quale dipendete sarà indicato nel PDF che stamperete.

ATTENZIONE: per ogni minimo cambiamento di situazione personale o professionale bisogna compilare e spedire l’Avis de changement de situation a partire dall’ ACCOUNT.

SE TORNATE IN ITALIA dovete semplicemente mandare una mail dal vostro account comunicando il giorno della partenza. In questo modo la Caf prenderà in conto la partenza e stopperà i pagamenti.

Il celebre modulo “Droit au séjour”

Una volta all’anno la CAF vi chiederà di aggiornare la vostra situazione per ricalcolare gli aiuti e riceverete, oltre al modulo per aggiornare le risorse, il celeberrimo modulo Droit au séjour.

Il DROIT AU SÉJOUR non corrisponde in nessun modo al TITRE DE SÉJOUR, inutile quindi sbraitare contro la CAF che non sa che siete europei e che quindi non avete bisogno del titre de séjour. :-p

A seconda della vostra situazione e in quanto europei, dovete poter giustificare il vostro droit au séjour :

  • se siete lavoratori dipendenti o freelance con contratto di lavoro, buste paga, ecc..
  • se siete studenti dovete essere iscritti a una scuola francese, avere una copertura sanitaria e garantire di avere le risorse necessarie per vivere
  • se siete inattivi o pensionati dovete giustificare che avete una copertura sanitaria e garantire di avere le risorse necessarie per vivere

Per maggiori informazioni clicca qui

1062 Comments

  1. Luca ha detto:

    Ciao a tutti! Complimenti per il sito! Mi ha veramente aiutato!

    Volevo chiedere un paio di cose…la prima: nel modulo per ottenere il CAF chiedere il numero di securite sociale…io non ho la carte vitale; posso mettere il numero di identificazione personale della tessera sanitaria italiana come numero dde securite sociale? In caso, devo specificare qualcosa/inviare fotocopia della tessera sanitaria italiana insieme a tuttigli altri documenti richiesti?

    Secondo punto: io ho fatto uno stage in Franche Comte dall’ 1 agosto 2011 a fine gennaio 2011 ed ora ne ho iniziato un altro a Parigi. Quando chiedono la situation professionnelle, devo mettere stagiaire depuis 01/08/2011 oppure metto la data di inizio stage a Parigi? Non ho mai richiesto la CAF in Franche Comte

    Grazie per il prezioso aiuto!

  2. eli ha detto:

    Ciao IP mi è arrivata la lettera della CAF dove mi chiedono se beneficio du un’assurance de maladie autre que l’AME (aide medical Etat). Io devo dire di no, giusto?
    Non c’entra nulla la tessara sanitaria italiana e copertura assicurativa dell’università?
    Grazie mille

  3. Federica ha detto:

    Buonasera a tutti!grazie alle informazioni contenute nel post ho potuto inviare la domanda per ricevere l’aiuto della caf…era dicembre…ora la caf mi ha inviato una lettera nella quale mi chiede di aggiungere al mio dossier l’atto di nascita con l’affiliazione tradotta da un traduttore dell’ambasciata o del consolato (oltre alla fotocopia del contratto di affitto)è la normale procedura?? è obbligatorio farselo tradurre dall’ambasciata?? grazie!

    • eli ha detto:

      Ciao Federica, si è normale.
      Il primo contributo te l’hanno già versato?
      eli

    • IP ha detto:

      Ciao Federica,
      assolutamente NO!!! Devi semplicemente richiedere l’atto al tuo Comune di nascita su modulo internazionale. Se al tuo Comune ti fanno problemi… insisti perché è la normale procedura.

      • Federica ha detto:

        !grazie inanzitutto per le velocissime risposte…pero IP, il tuo assolutamente no é in riferimento alla traduzione da parte dell’ambasciata?? del ritiro dell’atto di nascita se ne é occupata mia madre visto che io mi trovo a Parigi (avrei dovuto aspettare fine febbraio per rientrare e quindi prolungare troppo la fine della pratica!) e percio aspettero l’arrivo per posta…sperando che gli impiegati comunali sia stati intuitivi!!!
        @ eli: no ancora non mi é stato addebitato niente di niente…avrebbero dovuto anche con la pratica “in sospeso”??
        grazie davvero tanto per questo utilissimo blog 🙂

        • eli ha detto:

          No, non lo sò. Te l’ho chiesto perché ho fatto anche io la richiesta per l’aiuto la scorsa settimana e può darsi che chiedano anche a me il certificato.
          La lettera con i codici per accedere al sito online l’hai già ricevuta? Loro ti hanno contattata via e-mail?
          Grazie!

  4. Ely ha detto:

    IP sono sempre io, un contratto stagionale di 3 mesi (regolare), va bene per richiedere il CAF?
    Ho appena stampato tutto ciò che serve e domani farò compilare al proprietario la parte di sua competenza.
    Merci

  5. Joey ha detto:

    Ciao ragazzi, una domanda.
    Da quanto ho capito, da 1 gennaio è richiesta una nuova dichiarazione dei redditi, per l’anno 2010.
    Vi spiego: io non lavoro, ma purtroppo ho perso mia mamma, e nel 2010 mi è stata versata una quota della sua pensione.
    Costituisce questa un reddito in Francia, o no? E’ un salario?
    Io resterò per qualche mese in Francia, devo compilare una dichiarazione dei redditi?
    Grazie mille.

    • IP ha detto:

      Ciao Joey,
      secondo me va inserito nella voce “pension”, ma non sono sicura, ti consiglio di contattare direttamente la CAF per avere l’info sicura.

  6. Ely ha detto:

    Ciao IP, sto provando a compilare la simulazione di richiesta di aiuto sul sito del CAF.
    Io ho trovato un appartamento in condivisione con un’altra ragazza (firmeremo il contratto sabato mattina).
    Nel formulario:
    – nella voce vous louez ce logement: spunto la casella colocation, giusto?
    – nella parte loyer inserisco le 650€ inerenti alla mia quota di affitto;
    – nella voce VOTRE SITUATION FAMILIALE devo spuntare vivo da sola o vivo in coppia? non ho capito se devo intendere il termine coppia come relazione sentimentale..
    – in merito alla mia situazione lavorativa: io inizierò uno stage il 2 gennaio, quindi clicco che non esercito un’attività professionale, in modo tale da inserire nello step successivo che sono uno studente non borsista / oppure altro caso?
    – successivamente mi chiede il reddito del 2009: la borsa di studio erasmus placement e il rimborso stage che percepisco a partire da gennaio 2012 non devo inserirli giusto? quindi inserisco 0 in tutte le voci?
    nel 2011 ho svolto uno stage in italia per 3 mesi, con rimborso di 300 per mese, devo inserirlo come reddito (300 o 900dei 3 mesi)?

    Scusa le mille domande, ma sono in ansia sia per la partenza e sia per tutto il resto.
    Ti faccio tanti auguri di buon anno e grazie ancora!!!

    • IP ha detto:

      Ciao Ely,
      le risposte qui sotto:

      – nella voce vous louez ce logement: spunto la casella colocation, giusto? SI

      – nella parte loyer inserisco le 650€ inerenti alla mia quota di affitto; SI

      – nella voce VOTRE SITUATION FAMILIALE devo spuntare vivo da sola o vivo in coppia? non ho capito se devo intendere il termine coppia come relazione sentimentale.. PER COPPIA SI INTENDE UNA COPPIA DI CONIUGI, NON DI COINQUILINI

      – in merito alla mia situazione lavorativa: io inizierò uno stage il 2 gennaio, quindi clicco che non esercito un’attività professionale, in modo tale da inserire nello step successivo che sono uno studente non borsista / oppure altro caso? SI

      – successivamente mi chiede il reddito del 2009: la borsa di studio erasmus placement e il rimborso stage che percepisco a partire da gennaio 2012 non devo inserirli giusto? quindi inserisco 0 in tutte le voci?

      Per ora ti chiede il 2009 perché siamo ancora nel 2011, ma se la data del contratto sarà nel 2012 ti verrà chiesto il reddito 2010, quello che percepisci nel 2012 lo dovrai inserire quando ti chiede il reddito attuale.

      – nel 2011 ho svolto uno stage in italia per 3 mesi, con rimborso di 300 per mese, devo inserirlo come reddito (300 o 900dei 3 mesi)?
      Se ti chiedono il 2009 non devi inserire il 2011.

      Spero di esserti stata utile.

      Bon courage!

      • Ely ha detto:

        Ciao IP grazie mille per tutte le risposte. Finalmente posso scriverti da Parigi ;-))
        Oggi ho firmato il contratto in agenzia ed è un contratto regolare. L’unica cosa è che mi stato detto che per beneficiare del CAF è necessario un contratto di 6 mesi (invece ho letto che non è vero).
        Cmq mi è stato detto che non hanno problemi a compilarmi il documento e che posso inserire il loro IBAN dove richiesto.
        Qualora dovessi inserire l’IBAN dell’agenzia come faccio a sapere qual è il contributo che mi verrà concesso?
        se faccio la richiesta on line devo allegare il contratto di affitto?

  7. Sad ha detto:

    Ciao a tutti, io sono a Parigi da qualche mese, vincitrice di una borsa Erasmus.
    Per la Caf, devo dichiararla come salario?

    “Se avete lavorato in Italia, dovete indicare il vostro reddito percepito all’estero.” cosa si intende per reddito percepito all’estero?

  8. Ely ha detto:

    Ciao Ip, affittando un’appartamento tramite l’agenzia immobiliare Lodgis è possibile richiedere supporto al Caf?
    Grazie

    • IP ha detto:

      Ciao Ely,

      il criterio fondamentale è di avere UN CONTRATTO DI AFFITTO IN REGOLA

      , se ti fanno un contratto in regola puoi richiedere la CAF.

  9. miriam ha detto:

    ciao il tuo sito è davvero utile per me e il mio compagno che viviamo qui da un anno!!!vorrei spiegarti la mia situazione nella speranza di avere qualche consiglio se possibile comunque ti ringrazio ugualmente…
    allore noi abitiamo a ganges vicino montpellier il mio ragazzo ha preso il primo appartamento a febbraio 2011 e ha fatto la domanda della caf è arrivata la carta della caf, e quando visito il sito mi dice che la domanda è ancora in corso ,stiamo ancora aspettando.
    adesso(15112011) abbiamo cambiato casa per motivi di infiltrazioni d’acqua nel vecchio appartamento, ho rifatto la domanda alla caf e adesso siamo dichiarati insieme sul nuovo appartamento quindi spero di avere una risposta…
    la mia domanda è:
    è normale che la domanda ci metti così tanto tempo?e secondo te la risposta potrebbe essere positiva?

    grazie mille il tuo sito è un miracolo x noi italiani in francia =D

    • IP ha detto:

      Ciao Miriam,
      non è normale che ci mettano così tanto, devi chiamarli. Per la risposta basta fare la simulazione sul sito.

      • miriam ha detto:

        ciao allora la simulazione l’ho fatta 3 o 4 volte e tutte le volte mi dice praticamente che la caf puo pagarmi ,cioe che la posso avere ,ma secondo la zia del mio fidanzato(lei è francese )lei dice che fare la simulazione non c’entra nulla ,non è la simulazione ha garantirmi la caf inoltre lei sostiene che essendo noi italiani non abbiamo diritto a nulla, x es il mio compagno ha un numero di securite sociele ma non ha ancora la carta vitale praticamente paghiamo tutto e al completo.
        io vorrei usufruire della caf solo momentaneamente in quanto io ancora non lavoro e il mio ragazzo è auto intraprendente e non guadagna un gran che…io sono diplomata e sono iscritta a pole emploie mission local e quant altro dunque spero che la mia situazione si possa sbloccare cosi da avere 2 stipendi che entrano e la situazione sia piu tranquilla perche ora come ora è davvero difficile.
        comunque a chi dovrei chiamare? io dipendo dalla caf di montpellier cosa dovrei dire ?scusami se ti pongo molte domande ma mi sento davvero disperata e in panico, mi sento sperduta!!!comunque davvero splendido il tuo sito complimentissimi grazie mille sei troppo gentile

        • IP ha detto:

          Ciao Miriam,
          allora, intanto con tutto il rispetto dì alla zia del tuo fidanzato di informarsi sul concetto di Europa. ;-p
          Detto questo, vai sul sito della CAF da cui dipendi e cerchi un numero di telefono, dopodiché chiedi che fine ha fatto il tuo dossier che hai spedito mesi fa, voilà. Probabilmente l’hanno perso!

          • miriam ha detto:

            grazie mille x le tue risposte volevo chiederti un ultima cosa e non ti scoccio piu =D ho dato il nuovo contratto d’affitto praticamente venerdi(25112011)xke come ti ho detto prima da febbraio 2011 a 15novembre 2011 siamo stati in un appartamento, dove fatta la domanda alla caf solo a nome del mio compagno, e nel nuovo appartamento la casa è intestata ad entrambi. adesso,quindi quando chiamerò, chiederò informazioni riguardanti la vecchia domanda e di conseguenza se mi prenderanno tutto questo tempo(cioè 8 9 mesi) anche x la nuova casa a darmi una risposta sia positiva sia negativa?!farò in questo mod a tuo parere? grazie ancora e scusa il disturbo

  10. Marco ha detto:

    Ciao Enrica, nuovamente grazie per la tua risposta. Te l’ho chiesto per he andando sul sito ufficiale del CAF c’è una sezione di FAQ. E al punto 17 dice che i requisiti per poter richiedere l’aiuto precedono un contratto di affitto di 8 mesi.. Anche nn continuativo ma di 8 mesi. Spero veramente sia come dici tu! Grazie ancora..

  11. Marco ha detto:

    Un dubbio.. nel tuo caso ti hanno concesso il riconoscimento solo su 4 mesi perché l’anno scorso non era in vigore questa regola degli 8mesi o c’è sempre stata??
    Grazie

    • Enrica ha detto:

      oddio guarda io credo proprio che sta regola non esista sai? sta di fatto che ad ogni modo non sono “flessibili” ma semplicemente applicano le regole che hanno e quest’anno non c’è per cui vai tranquillissimo!! 🙂

  12. Marco ha detto:

    Che notizia fantastica!!!! Sono abbastanza “flessibili” nel rilascio allora!?!??
    Grazie mille

  13. marco ha detto:

    ciao! complimenti per questo splendido sito. Sono un laureando e mi trasferiro a parigi dove dovro vivere sei mesi per uno stage. sto cercando uno studio e vorrei beneficiare dell’aiuto del Caf. PURTROPPO pare che non ho il requisito della durata.. Mi confermate che la durata del contratto di affitto deve essere almeno di 8 mesi?? Sarei felice di ricevere un vs riscontro. Grazie mille anticipatamente!

    • Enrica ha detto:

      Ti posso rispondere io marco e so per certo che non è cosi, non centra assolutamente la durata, io l’ho fatto con un contratto di quattro mesi!

      • Ely ha detto:

        Ciao Enrica, che bella notizia!!!
        Poco fa stavo leggendo il sito del CAF e mi stavo sentendo male 🙁 😉
        Qualcun’altro è riuscito ad ottenere il CAF con un contratto di affitto inferiore a 8 mesi?
        Grazie e buone feste a tutti!

  14. Inz ha detto:

    Ciao IP! Grazie mille per i tuoi preziosi consigli 🙂
    Vorrei chiederti una cosa, posso usufruire del CAF anche se non ho un contratto di lavoro? Ti spiego in breve: sono qui a Parigi da un mesetto, ho un contratto d’affitto ma ancora non ho un contratto di lavoro, non sono una studentessa (o per lo meno non lo sono piu’ 🙂 ).. pensi che posso richiedere comunque il CAF? Grazie mille! Ciao 🙂

    • IP ha detto:

      Ciao Inz,
      Per sapere se e quanto avete diritto, basta fare le simulazioni sul sito (per gli studenti e per i privati). Non c’è bisogno di avere un lavoro.

  15. Enrica ha detto:

    Ciao, volevo chiederti due cosa: se io ho un contratto da settembre a dicembre ma ho potuto fare domanda al caf solo ora per problemi con l’apertura del conto bancario, riceverò solo l’aiuto per dicembre?
    in piu non ho capito se siamo in tre e l’affitto è di 1500, io devo scrivere che siamo in tre e che l’affitto è di 1500, non solo 500(cioè la mia parte) giusto?
    scusami ma mi sono letta tutti i commenti e comunque mi rimane il dubbio.
    ah ultima cosa il numero di securitè social se uno non lo fa non riceve i soldi? io ho semplicemente fotocopiato la tessera sanitaria come mi era stato detto.
    grazie mille davvero, e scusami per le mille domande.

    • IP ha detto:

      Ciao Enrica,

      1. Gli aiuti scattano il mese successivo a quello in cui tutte le verifiche sono state effettuate e siete stati considerati come aventi diritto.

      2. L’aiuto all’alloggio si intende per appartamento, se siete quindi in 5 a firmare il contratto il totale sarà diviso per 5 (nella domanda dovete indicare la vostra parte di affitto).

      3. Il numero di sécu non è legato agli aiuti della CAF, la tessera europea dovrebbe andare bene.

  16. Eli ha detto:

    Ciao IP, non riesco più a trovare il post relativo alle sigle francesi e al loro significato in italiano.
    Potresti girarmi il link per favore?
    Grazie mille

  17. Ilario ha detto:

    Salve a tutti. Ho vinto la borsa leonardo da vinci, grazie al progetto unipharmagraduate promosso dall’università di roma “la sapienza” che offre la possibilità ai laureati magistrali di svolgere stage presso centri di ricerca europei. Restero’ qui a parigi sei mesi e alloggio in un foyer non convenzionato. Ora le mie domande sono due:

    1. Sono considerato studente o lavoratore? Qui all’institut curie mi hanno detto che avendo vinto una borsa tramite l’università italiana posso essere considerato uno studente, ma ho già ottenuto la laurea magistrale
    2) devo inserire che l’institut curie mi da 420 euro al mese come “gratification” (tutti gli stagiaire che restano più di due mesi hanno questa gratification)

    Vi ringrazio in anticipo

    • IP ha detto:

      Ciao Ilario, secondo me devi indicare che sei studente e inserire i 420€ come reddito, ma per essere sicuro contatta direttamente loro.

      • Ilario ha detto:

        oggi ho chiesto alla segreteria dell’istituto dove lavoro. Mi hanno fatto barrare “autres cas” e poi ho specificato: “stage de six mois a l’institut curie”. Poi ho chiamato la caf che mi ha detto di fornire l’attestation de convention de stage” (dove viene mensionata anche la mia gratif). Non ho chiesto pero’ esplicitamente a quelli della caf se posso essere considerato uno studente o meno. Spero per questo motivo di non aver diritto a meno soldini!

        • IP ha detto:

          Ciao Ilario,
          ho chiesto alla mia collega che era nella tua stessa situazione (stage dopo laurea) e mi ha detto che lei aveva messo “salarié” e indicato quanto percepiva durante lo stage, quindi effettivamente non sei considerato studente in quanto non iscritto a un’Università francese.
          Spero di averti chiarito qualche dubbio. 🙂

  18. Betta ha detto:

    Cara Italiani Pocket,
    come sempre continuo a seguire il tuo splendido blog, che è illuminante, davvero!!
    Il mio problema non è proprio attinente all’argomento CAF ma mi permetto di spiegartelo lo stesso: sono in affitto in una chambre chez l’habitant, ma la signora non mi ha mai fatto un contratto né mai lo farà (ho solo una attestation d’hébergement scritta di suo pugno), sono quindi qui in nero e per di più in subaffitto, in quanto la signora a quanto dice è affittuaria dell’appartamento a sua volta. Da quasi 3 mesi ho iniziato a lavorare, ma non posso toccare i miei stipendi (per ora sotto forma di chèques) in quanto non ho ancora aperto un conto francese. Dopo essermi informata presso alcune banche e presso la Banque Postale sui documenti necessari per l’apertura di un conto, oggi ho finalmente chiesto alla mia proprietaria di fornirmi le sue ultime 3 bollette EDF o GDF e…come temevo, ha tergiversato dicendo che non può darmele, che si tratta di formalità, che è strano mi chiedano tutte queste carte…e dopo una lunga conversazione, mi ha detto che un giorno (chissà quando…) andremo assieme in banca a sentire se si può aggirare l’ostacolo bollette.
    Ho capito perchè lei rifiuta: ha paura di venire beccata che mi alloggia in nero e di avere quindi rogne col fisco. Ma io devo assolutamente cominciare a toccare con mano i miei stipendi, è assurdo, è come se lavorassi per nulla…
    Cosa mi consigli di fare? (a parte trovare un altro alloggio, che sto cercando con scarso successo già da tempo)
    Grazie infinite, un abbraccio

    • IP ha detto:

      Ciao Betta,
      purtroppo ti sei data la risposta da sola.
      In ogni modo non me la sento di darti dei consigli per aiutare la signora a fregare il fisco, anche perché sennò restavo in Italia! ;-p
      La CAF e tutti gli aiuti che puoi avere qui non sono una caverna di Alì Babbà, i soldi arrivano dalle tasse che paga la gente (me compresa) e NON la signora in questione… so… come dico spesso, se non volete impicci seguite le regole e tutto andrà bene, nel momento in cui siete fuori dal selciato (anche solo per una cretinata), vi complicherete la vita.

      Spero di esserti stata utile, non mollare mi raccomando! 🙂

    • Matteo ha detto:

      Ciao Betta
      quando arrivai a parigi un annetto fa avevo bisogno di un conto in banca e da HSBC sono riuscito ad aprirne uno con la mia residenza italiana, ma gli avevo portato una prova che lavoravo in Francia, ovvero una copia del mio contratto di lavoro.
      in alternativa avevo parlato con altre banche francesi e mi avevano detto che se non avevo bollette instati a mio nome potevo portare una dichiarazione firmata del co-inquilino/propietario che affermava che io risiedevo in quell’abitazione etc più copia del documento di identità della persona che firmava la dichiarazione. spero ti sia d’aiuto.
      ciao

      • Betta ha detto:

        Grazie cara Italiani Pocket e grazie Matteo per il vostro interessamento 🙂
        Perfortuna poi le cose sono inaspettatamente andate bene, cioè la mia proprietaria mi ha accompagnata in banca portando sua carta d’identità e bollette EDF, io il resto dei documenti richiesti, e ho aperto il conto.
        Siccome la mia consulente è anche quella della mia proprio, penso lei le abbia dato da credere che mi ospita gratuitamente…Così continua tranquillamente a farla franca…Non è assolutamente giusto, lo so, e neppure a me fa piacere dare soldi ad un’imbrogliona..indi per cui mi attivo per cercare un altro alloggio 🙂
        Ciao a grazie ancora!

  19. luna ha detto:

    Ciao, innanzitutto complimenti per il sito, perchè sei di grande aiuto a tutti.
    Mi trovo a Parigi dal primo settembre e sono in subaffitto. Il contratto di affitto è registrato a nome di un ragazzo al quale poi io pago l’affitto per una stanza a spese varie. Ho letto il post sulla CAF e mi chiedevo se io, che sono a Parigi, per cercare lavoro, e non ho nessun reddito, posso avere gli aiuti della CAF.

    • IP ha detto:

      Ciao Luna,

      I criteri di selezione sono molteplici, ma il criterio fondamentale è di avere UN CONTRATTO DI AFFITTO IN REGOLA (e un conto in banca)

      .
      Quindi se sei in subaffitto non hai diritto a nessun aiuto.

  20. Eleonora C. ha detto:

    Ciao IP,
    mi trovo in una stituazione abbastanza assurda. Sono a Parigi e ho preso casa tramite agenzia. Ora la padrona dice che il contratto che ho non è regolare per la CAF. Come funzionano gli affitti in Francia? Il contratto va registrato? C’è qualcuno a cui posso rivolgermi? E nel caso lei potrebbe fare una declaration d’hebergement, sarebbe lo stesso?

    Se qualcuno degli altri lettori ha dei consigli/notizie gli sarò grata/o!

    Grazie,
    Eleonora

    • IP ha detto:

      Ciao Eleonora,
      se la proprietaria rifiuta di firmare l’attestazione della CAF è semplicemente perché non ci paga le tasse sopra e ti stà facendo un contratto che non ha valore legale… ti proporrei di far parte del problema all’agenzia, a qualcosa dovranno pure servire no? 🙂

      in bocca al lupo!

      • Eleonora C. ha detto:

        L’agenzia mi ha già risposto che se lei non ci paga le tasse sono solo fatti suoi, e di chiedere comunque la CAF.

        Una situazione irreale, uno pensa di fare le cose per bene con l’agenzia e si trova in nero.

        Grazie della tua risposta!

  21. ste88 ha detto:

    Ciao! ottimo sito!
    non ho chiara una cosa, per quanto riguarda il reddito fatto in italia, devo inserire il reddito al lordo di tutte le imposte o il reddito ai fini irpef?
    Grazie!

  22. Polly ha detto:

    Ciao! a brevissimo partirò per Ajaccio come assistente di italiano all’estero (miur) e vorrei togliermi un po’ di dubbi.. per calcolare il contributo Caf al quale avrei diritto, il mio incarico rientrerebbe tra quale attività professionale?
    salarié à plein temps
    salarié à temps partiel
    travailleur indépendant à temps plein
    travailleur indépendant à temps partiel
    en apprentissage
    en formation professionnelle
    en Contrat Emploi Solidarité (CES)

    Grazie in anticipo

    • IP ha detto:

      Ciao Polly, dipende da che contratto hai firmato: tempo pieno? part time? Sei stipendiata dalla scuola o freelance, etc, etc…

      • Polly ha detto:

        sarei stipendiata dal Ministère de l’Éducation nationale.. il contratto è per sette mesi.. non c’è scritto altro..

        • IP ha detto:

          Ciao Polly, io direi salarié à temps plein? Purtroppo non posso aiutarti su un dettaglio che riguarda un contratto che hai in mano tu. 🙂
          Cmq se sei stipendiata sei salarié, questo è certo.

  23. Jessica ha detto:

    Ciao! io sto per partire per l’erasmus a Parigi e sto cercando alloggio in un foyer, visto che cercare casa da qui è difficile. ma la scritta sulla pagina del foyer “possibilità di ALS” si riferisce al CAF? ma quindi la domanda per il CAF la fanno loro? e un’ultima domanda: per avere il finanziamento si deve per forza avere un conto francese? non basta avere un conto a nome proprio in una banca che si trova anche in francia? grazie mille e scusa per le domande!^^

  24. giulia ha detto:

    Ciao!
    Grazie per questa guida utilissima!
    Volevo sapere, per avere per avere i soldi bisogna per forza avere un conto in una banca francese e a proprio nome?Perchè io non ho nè un conto nè tantomeno un conto francese, però ho il conto della mia famiglia,va bene lo stesso?
    Grazie:)

  25. SF ha detto:

    Ciao ragazzi! Ho portato al caf tutti i documenti, ma mi hanno chiesto un’attestation de securitè social, assurance maladie.. Di cosa si tratta?
    Vi prego aiutatemi..

  26. francesca ha detto:

    ciao,
    siamo tre studenti che percepiscono una borsa erasmus di 230 euro al mese, nella domanda CAF dobbiamo mettere che siamo salariati (se sì, dove?)? perchè poi non viene chiesto l’importo del salario e inoltre al momento non abbiamo documenti che ce lo attestino (e i soldi ce li daranno tra un mese)
    grazie!

    • IP ha detto:

      Ciao Francesca, sei salarié se hai un lavoro e una busta paga, voi siete studenti con un reddito… che ti viene chiesto più in là nel modulo.

  27. Stekko ha detto:

    Ciao, grazie mille per il sito senza il quale sarei morto probabilmente. Ho un piccolo dubbio… se io seleziono “chambre” e sono in singola, posso dire che vivo solo (senza coinquilini)? Perché se no non capisco la differenza con “appartamento”. Scusa, magari è una domanda stupida ma non riesco proprio a capire.
    Grazie!

    • IP ha detto:

      CIao Stekko,

      L’aiuto all’alloggio si intende per appartamento, se siete quindi in 5 a firmare il contratto il totale sarà diviso per 5 (nella domanda dovete indicare la vostra parte di affitto).

      Per “chambre” si intende uno studio, un monolocale, una camera con bagno esterno, non una camera in un appartamento.

  28. Silvia ha detto:

    Salve,
    tra pochi giorni andrò a Versailles in Erasmus e sono alle prese con le ultime cose burocratiche da fare!!
    Dato che il mio francese lascia un pò a desiderare.. non è che mi potreste decifrare la parte del modulo in cui si parla dei documenti necessari da portare al caf??
    Grazie mille!!!!!!!!!!!!!

  29. Irene ha detto:

    Ciao IP,
    Mi accoro ai complimenti per il sito e approfitto anch’io del post per farti una domanda: sarò in erasmus a parigi per i prossimi 10 mesi e ho trovato un magnifico appartamento. Di solito viene affittato a settimana per le vacanze, ma hanno accettato di affittarmelo a lungo termine. Sono però costretti a farmi un contratto “en location saisonnier en résidence secondaire” ogni mese (“je vous fais un contrat tous les mois. Nous signerons la totalité ensemble le jour de votre arrivée et lorsque votre loyer sera payé, je vous donnerai votre contrat de location.”).
    Sul sito della caf c’è scritto che il rimborso parte dal primo giorno del mese successivo all’entrata nell’appartamento (“Vos droits prennent effet au 1er jour du mois suivant votre entrée dans le logement. Par exemple, si vous avez emménagé entre le 1er septembre et le 30 septembre, vos droits à l’aide au logement prendront effet à partir du 1er octobre”).
    Secondo te, viste caratteristiche del contratto avrei diritto al Apl? In teoria basterebbe che chi me lo affitta, nonostante il contratto sia mese per mese, mi firmi un foglio con su scritto che io comunque l’occuperò per 10 mesi…
    Scusa il poema ma devo riuscire a capire e essere sicura, altrimenti senza caf nn me lo posso permettere…
    Grazie infinite!

    • IP ha detto:

      Ciao Irene,
      secondo me, visto che è una situazione un po’ “arrangiata”, la CAF ti farà patire le pene dell’inferno, come ogni volta che devi fare qualcosa e non rientri in un caso ben preciso. Per evitare malintesi ti conviene rivolgere la domanda direttamente a loro e incrocio le dita per te che l’attestazione gli vada bene.
      Attenzione perché

      Gli aiuti scattano il mese successivo a quello in cui tutte le verifiche sono state effettuate e siete stati considerati come aventi diritto.

      , quindi non perdere tempo poi per fare il dossier una volta che hai il contratto.

      Spero che il prezzo non rimanga lo stesso che x un affitto stagionale però!!! Altrimenti il proprietario sarebbe molto ma molto disonesto!

  30. Paola ha detto:

    Ciao a tutti! Complimenti davvero per il sito! Io avrei qualche dubbio da chiedere….io e il mio ragazzo a settembre-ottobre dovremmo partire in Erasmus a Saint Etienne. Percepiremo 230 euro mensili a testa di borsa di studio (da quello che ho letto non siamo studenti borsisti)
    1)se nn ho capito male, questa somma nella simulazione della CAF non è richiesta perchè chiedono redditi del 2009, giusto? In più il mio ragazzo dovrebbe avere altri soldi dall’università per reddito di famiglia basso…insomma oltre alla borsa di studio erasmus che hanno tutti gli studenti in mobilità, lui dovrebbe avere anche un’altra somma (che riceve in genere ogni anno dopo la relativa domanda)…bene, allora dovrei fare lo stesso discorso di prima, ovvero non metterla perchè richiedono il 2009, giusto? Il problema è che questa somma la riceve ogni anno…quindi dovrei comunque scriverla relativamente ai redditi del 2009…giusto?
    (scusa la confusione ma è davvero difficile per me capire il tutto…non so se questa somma va inserita o meno dato che prima si è detto che ai redditi si mettevano solo gli eventuali soldi riscossi in Francia, ma noi essendo studenti erasmus e andando per la prima volta in Francia adesso, non ne dovremmo avere mai percepiti).
    2) Abbiamo trovato una casetta in affitto, dobbiamo intestare il contratto ad entrambi….quando la simulazione mi chiede la situazione familiare dovrei scegliere tra l’opzione -vivo sola o -vivo in coppia (sposata o no)…devo mettere quest’ultima vero?
    Grazie mille davvero!

    • IP ha detto:

      Ciao Paola,
      se l’anno scorso hai percepito un qualsiasi reddito (borsa di studio o lavoro) devi dichiararlo quando ti chiedono il reddito del 2009. L’anno prossimo dichiarerai quello che hai percepito nel 2010 e via dicendo…
      Se tu e il tuo ragazzo andrete a vivere insieme la prima volta devi mettere che sei in “colication” in quanto non siete ne sposati ne altro, poi che vivete in coppia (ti fanno la domanda due volte durante la simulazione).
      Forza e coraggio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.