Il digicode
01/08/2016
© flickr_stratman
Il cellulare: scheda o abbonamento?
05/09/2016
Tutti

La CAF e l’aiuto per pagare l’affitto

Ah Parigi! Ah, i francesi e le loro sigle! Una delle prime cose da imparare quando si arriva qui, è l’uso delle sigle e delle abbreviazioni, che vanno da restò (restaurant) a Mc’do (Mc Donald) e via dicendo. Ma tra le tante sigle assurde e inutili, ce n’è una che se venite ad abitare a Parigi non dovete scordare perché vi sarà molto utile: la CAF (Caisse d’Allocations Familiales).

Vi ricordo che per qualsiasi difficoltà nel gestire la CAF (che è l’organismo più ottuso e surrealista dell’amministrazione francese), posso occuparmene personalmente tramite l’agenzia di servizi. Dettagli e tariffe sul sito Paris pocket – Facilitateur de vie®.

Che cos’è?

La CAF è un organismo pubblico legato a quello che in Italia corrisponde alla ASL (più o meno), vi risparmio i dettagli.

Cosa fa?

La Caf aiuta finanziariamente le persone con redditi (molto) bassi attraverso svariati aiuti, tra cui L’AIUTO PER PAGARE L’AFFITTO (o parte del mutuo per la prima casa). La CAF fa un sacco di altre cose, ma in questo post mi concentrerò sull’AL .

Chi può avere gli aiuti?

I criteri di selezione sono molteplici e indecifrabili (e non li conosco in dettaglio), ma quelli fondamentali sono :

  1. avere UN CONTRATTO DI AFFITTO IN REGOLA (subaffitti, accordi vocali, affitti turistici e compagnia non fanno parte di questa categoria)
  2. avere un CONTO IN BANCA FRANCESE (è obbligatorio. Senza RIB francese non riuscirete neanche a completare la richiesta online)
  3. Poter GIUSTIFICARE DI UN MINIMO DI RISORSE
  4. Un NUMERO DI SECURITE SOCIALE francese vi faciliterà di molto la vita ma non è obbligatorio… ma accorcerà di molto i tempi. je dis ça je dis rien. ;-p

NO CONTRATTO IN REGOLA = IL PROPRIETARIO NON PAGA LE TASSE = NO AIUTO PER VOI (logico no?)

NO STIPENDIO FRANCESE = NON PAGATE LE TASSE IN FRANCIA = MOLTO DIFFICILE AVERE DIRITTO A QUESTO AIUTO SE NON VE LO PAGATE CON LE TASSE (logico no?)

I criteri di selezione sono molto severi e se arrivate in Francia senza un minimo di risorse che potete giustificare (aiuto dei genitori, lavoretto francese, borsa di studi, ecc…), avrete moltissime difficoltà per ottenere gli aiuti.

Per sapere SE e a QUANTO avete diritto, basta fare il TEST sul sito a partire da QUI.

In pratica

Dopo aver firmato il contratto di affitto vai QUI, rispondi alle domande e invia per posta i documenti richiesti alla fine della procedura. Bisogna aspettare un mese prima che il dossier venga trattato e, se si ha diritto agli aiuti, dopo un altro mese si riceverà il primo pagamento direttamente sul conto francese.

INFORMAZIONI IMPORTANTI SULLA PROCEDURA

  • Dopo aver compilato tutti i campi richiesti, scarica il tuo modulo precompilato in PDF. Mi raccomando salvalo perché:

– contiene il tuo numero allocataire che ti servirà per chiedere la password per accedere al tuo account ;

– devi spedirlo per posta insieme ai documenti indicati nell’ultima pagina

– c’è l’indirizzo della CAF dalla quale dipendi e alla quale devi spedire il tutto

  • Tutta la parte sul reddito, se non avete mai lavorato in Francia o non avete mai lavorato in generale, dovete lasciarla vuota e mettere 0€ ovunque.
  • Se avete lavorato in Italia, dovete indicare il vostro reddito percepito all’estero nell’anno in cui ve lo domanda il modulo.
  • Il reddito dei genitori in Italia non va dichiarato, quando venite in Francia non dipendete fiscalmente dai vostri genitori perché loro non lavorano in Francia e non pagano le tasse francesi.
  • Inutile fare domanda alla CAF prima di avere il contratto di affitto firmato.
  • L’aiuto all’alloggio si intende per appartamento, se siete in 5 a firmare il contratto il totale sarà diviso per 5 (nella domanda dovete indicare la VOSTRA parte di affitto).
  • Per étudiant boursier si intendono le borse di studio FRANCESI su criteri sociali. Se avete qualsiasi altra borsa di studio (compreso l’Erasmus o le borse di dottorato) NON SIETE étudiants boursiers e sono da considerarsi come un reddito.
  • Se vi chiedono di inviare cento volte lo stesso documento, inviatelo senza fare storie se volete che il dossier non venga bloccato.

Le tempistiche

Gli aiuti scattano dal primo giorno della registrazione della domanda sul sito, NON SONO RETROATTIVI e ci vuole minimo UN MESE per il trattamento del dossier.

Esempio: traslocate il 1° settembre, fate domanda il 3 ottobre, gli aiuti saranno calcolati dal 4 ottobre, ci vorrà un mese per il trattamento del vostro dossier e il primo versamento (con ottobre e novembre arretrati) arriverà a dicembre.

Se dopo un mese e mezzo dall’invio del dossier non avete nessuna notizia, contattate la CAF e chiedete se ci sono problemi.

I documenti richiesti

  • La lista approssimativa dei documenti richiesti la trovate QUI e anche scaricando il modulo dopo averlo copilato, come spiegato prima.
  • Vi chiederanno di sicuro un estratto di nascita in francese: inutile spendere soldi per farlo tradurre, ora i Comuni possono farvelo su modulo internazionale, basta farne la richiesta, è gratuito.
  • Se vi chiedono un documento che attesti che avete un minimo di risorse per vivere si tratta di una semplice autocertificazione, QUI potete trovare un modello.
  • Se non avete una copertura sanitaria francese vi chiederanno di sicuro un’Attestation d’affiliation de couverture (y compris CMU) couvrant les risques maladie et maternité che per voi corrisponderà alla TEAM (Tessera Sanita Europea). A seconda dell’ignoranza, dell’ottusità e della voglia di lavorare dell’impiegato che tratterà il vostro dossier, ci metteranno più o meno tempo a capire che la TEAM vale come copertura sanitaria anche in Francia e ve la chiederanno più o meno volte, voi continuate a inviare lo stesso documento all’infinito spiegando che siete europei e che è un documento valido (e in bocca al lupo!).

Dove inviare la richiesta e i documenti

Il modulo compilato e completo di tutti i documenti va inviato per posta alla vostra CAF. L’indirizzo dal quale dipendete sarà indicato nel PDF che stamperete.

ATTENZIONE: per ogni minimo cambiamento di situazione personale o professionale bisogna compilare e spedire l’Avis de changement de situation a partire dall’ ACCOUNT.

SE TORNATE IN ITALIA dovete semplicemente mandare una mail dal vostro account comunicando il giorno della partenza. In questo modo la Caf prenderà in conto la partenza e stopperà i pagamenti.

Il celebre modulo “Droit au séjour”

Una volta all’anno la CAF vi chiederà di aggiornare la vostra situazione per ricalcolare gli aiuti e riceverete, oltre al modulo per aggiornare le risorse, il celeberrimo modulo Droit au séjour.

Il DROIT AU SÉJOUR non corrisponde in nessun modo al TITRE DE SÉJOUR, inutile quindi sbraitare contro la CAF che non sa che siete europei e che quindi non avete bisogno del titre de séjour. :-p

A seconda della vostra situazione e in quanto europei, dovete poter giustificare il vostro droit au séjour :

  • se siete lavoratori dipendenti o freelance con contratto di lavoro, buste paga, ecc..
  • se siete studenti dovete essere iscritti a una scuola francese, avere una copertura sanitaria e garantire di avere le risorse necessarie per vivere
  • se siete inattivi o pensionati dovete giustificare che avete una copertura sanitaria e garantire di avere le risorse necessarie per vivere

Per maggiori informazioni clicca qui

1078 Comments

  1. Marianna ha detto:

    ciao, innanzitutto complimenti per il sito! mi sono da poco trasferita a Parigi alla ricerca di un lavoro e per me è un’utilissima guida!! il mio problema con la CAF è questo: ho consegnato tutto ciò che mi è stato chiesto, ma ora mi hanno detto che devo necessariamente iscrivermi al Pole Emploi, altrimenti non ho diritto all’aiuto (al momento sono disoccupata ma ho lavorato un mese in Francia e un anno in Italia). Ho letto che per iscriversi al Pole Emploi c’è bisogno della Carte Vitale….quindi devo prima ottenere la Carte Vitale, o va bene anche la tessera sanitaria europea? Hai proprio ragione, tutto sembra un domino infinito..!!!

  2. chiara ha detto:

    posso chiedere se il certificato di nascita che viene richiesto per fare domanda al caf va tradotto in francese o è sufficiente in lingua originale? ed inoltre va bene una copia o vogliono l’originale? grazie chiara

    • IP ha detto:

      Ciao Chiara,
      devi richiedere al tuo comune di nascita il certificato su modulo internazionale. per tutti gli altri dettagli ti invito a contattare direttamente la CAF.

  3. antonia ha detto:

    salve,
    avrei bisogno di un chiarimento sulla caf.
    la mia situazione è questa: non più studentessa e attualmente non lavoro; non ho percepito redditi in Italia nell’anno precedente e qui a Parigi ho lavorato solo pochi mesi come auto entrapeneur;
    non riesco a capire, facendo la simulazione on line, se con un regolare contratto, ho dirittto agli aiuti della caf.
    Grazie

    • IP ha detto:

      Ciao Antonia, dipende dallo stipendio, devi fare la simulazione inserendo le informazioni che hai scritto qui e quelle che riguardano il tuo contratto per vedere cosa viene fuori.

      • antonia ha detto:

        non ho un contratto, quindi non ho un salario fisso; lavoro come indipendente, cioè con fattura

        • IP ha detto:

          Ciao Antonia,
          ma la simulazione l’hai fatta? Se segui passo passo quello che il sito ti domanda avrai tutte le risposte.
          Prima hai chiesto se è possibile avere la CAF con contratto regolare, ti rispondo “dipende dallo stipendio, bisogna fare la simulazione indicando che sei salarié”, se invece sei indipendente idem, fai la simulazione indicando che sei “travailleur independant”.

          • antonia ha detto:

            si, ho fatto la simulazione e mi dice che non ho diritto perchè calcolano un salario di 13000 euro all’anno, solo che io ho iniziato a lavorare da pochi mesi e non sempre lavoro… e non guadagno tutti questi soldi…
            quindi dovrei avere diritto “secondo me”!!!! poi secondo loro, no…

  4. ilenia ha detto:

    ho cliccato sui link, ma il sito mi dice che non sono più validi, così ho cercato un po’ io, e ho trovato un modulo caf “metropole”… devo scaricarmi questo?

  5. Federica ha detto:

    Ciao Ip! Innanzitutto complimenti per il sito perchè è davvero utile e bene fatto.. ho imparato tantissime cose che non sapevo! Quello che non ho capito riguardo la Caf è sul il numero di coloro che abitano l’appartamento.. mi spiego meglio: io e una mia amica andremo in affitto in appartamento da settembre con contratto regolare e tutto quanto il resto, ma la domanda è : firmando tutte e 2 il contratto, la Caf interviene separatamente sia per lei che per me ? quindi rimborsa un tot sul suo conto e un tot sul mio? o considera un contratto, 2 firme e quindi rimborsa la mia parte e la sua insieme? non ho bene chiaro questo!

  6. Jessica ha detto:

    ciao!! grazie mille per il sito! io il prossimo anno vado a lione in erasmus per 9 mesi e, anche se non al pari di parigi, anche in questa città sto avendo problemi nella ricerca di un alloggio al punto di convincermi ( o quasi) a scegliere una residenza universitaria privata. Il problema è che appena ho inserito tutti i miei dati non ho ben capito quale di queste 2 opzioni scegliere:
    Nature de la location
    * Vous louez une chambre ou un appartement
    1)Dans une résidence universitaire ou une cité universitaire non gérée par le Crous
    2) Dans une résidence pour étudiant appartenant à un investisseur privé.
    La residenza studentesca che mi interessa l’ho trovata sul sito adele.org ( spero posso scriverlo il nome del sito) … secondo te il t1 che voglio prenotare risponde all’ipotesi 1 o all’ipotesi 2? vorrei saperlo perchè l’ipotesi 2 mi da diritto a 170 euro circa al mese ( e mi convincerebbe di più a scegliere la residenza privata) mentre secondo l’ipotesi 1 avrei diritto a 70 euro ( e con i circa 500 euro da pagare mensili esclusi luce e gas non credo proprio mi convenga).
    Ah: un’altra domanda: io ho vinto il contributo erasmus per 6 mesi 230€.. ma mi chiede i redditi 2010… mica lo devo aggiungere nella simulazione? se sì, dove?
    Grazie mille!!

    • IP ha detto:

      Ciao Jessica,
      dipende dal tipo di alloggio che troverai, sono i gestori della residenza che ti sapranno dire se dopende dal Crouss o meno.
      Per i redditi 2010 devi inserire cosa hai guadagnato nel 2010.

      • Jessica ha detto:

        grazie mille!!!!!! sei gentilissima, anche a condividere le tue esperienze con questo sito, è un validissimo aiuto per chi deve recarsi in francia!

  7. manuela ha detto:

    ciao mi chiamo manuela dal 10 giugno vivo in francia con mio marito tunisino e i miei tre figli .volEVO SAPERE SE CON LA DISOCCUPAZIONE ITALIANA PERCEPITA DA MIO MARITO POSSO RICHIEDERE GLI AIUTI ALLA CAF

  8. Nico ha detto:

    ciao a tutti,
    per caso sapete se è possibile avere aiuti anche con stipendi non proprio bassi?
    La mia azienda mi trasferirà a breve a Parigi e dovrei avere uno stipendio netto di 2000 euro ma ho visto che per una camera l’affitto si aggira in media sui 700…sono comunque un po’ preoccupato.

    grazie mille!

    • IP ha detto:

      Ciao Nico,
      con tutto il rispetto con 2000€ NETTI direi che si campa anche senza aiuti se si fa attenzione e non si sperpera. Gli aiuti servono a chi veramente nun gliela fà! ;-p

      • Nico ha detto:

        chiaro, solo che quella cifra in Italia ha un valore mentre a Parigi a quanto capisco tutt’altro. è ovvio che le situazioni realmente problematiche sono ben altre ma dopo anni di sacrifici per arrivare a un certo stipendio sapere che altrove ci si “campa” non è proprio il massimo…

  9. lorenzo ha detto:

    ciao! gran bel sito, complimenti! volevo chiederti alcune informazioni: io ho già vissuto a parigi, ho fatto un anno di erasmus, ora a settembre mi trasferirò a parigi con la mia ragazza, lei ha una borsa erasmus per la Sorbona di parigi, mentre io cercherò lavoro.
    date queste premesse ti volevo chiedere le seguenti cose:
    1) per la ricerca della casa, conviene presentarci in due e dire che lei è una studentessa e io un disoccupato, oppure conviene che lei faccia da “sola” tutte le questioni burocratiche per la casa essendo comunque una studentessa iscritta all’università francese?
    oppure, in relazione al problema del garante, conviene dare “4 genitori come garanti”?
    2) in relazione alla domanda di cui sopra, per quel che concerne la caf, conviene che sia solo la mia ragazza l’intestataria del contratto di affitto di modo da percepire piu soldi, piuttosto che essere insieme intestatari, o non fa differenza?

  10. Francesca ha detto:

    Tra l’altro ho appena fatto una prova col mio iban. Non lo prende e mi dà questo messaggio “Veuillez vérifier la saisie du code IBAN”. mi sa che serve sul serio il conto francese…. che ne pensi? hai gia esperienze con sto tipo di storia?
    Grazie
    Francesca

  11. Francesca ha detto:

    Ciao. Grande sito.
    Sono una stagista Italiana a Parigi; farò richiesta al CAF per l’aiuto per l’affitto.Solo non capisco: è obbligatorio aprirsi un conto francese? o é solo consigliabile?io ho gia quello italiano.
    Grazie
    Francesca

  12. Martina Spena ha detto:

    Ciao,sono una ragazza italiana che ha vinto l’erasmus per Bordeaux.Spero possiate aiutarmi a risolvere questo problema..Vorrei chiedere l’aiuto al caf ma,al contrario di molti studenti ,io non ho un reddito pari a 0,bensì prendo una pensione di reversibilità perchè ho perso mio padre da piccola,e questa pensione mi viene mandata proprio per garantirmi gli studi anche in assenza della figura paterna(ogni anno infatti io devo mandare il certificato di iscrizione,se no mi tolgono la pensione).Credo che la presenza di questa pensione,che ha la stessa finalità degli aiuti che i genitori mandano ai propri figli per affrontare i propri studi,pregiudichi l’aiuto che mi potrebbe dare la Caf.Sapete darmi qualche consiglio?la mia pensione va considerata come reddito?
    vi ringrazio in anticipo
    Martina

  13. Claudia B. ha detto:

    mi devi scusare ma io la risposta dell’altro post non l’ho trovata…e non trovo nemmeno più quello che ti avevo scritto,per questo ti ho mandato un nuovo messaggio….siccome quì la maggior parte sono studenti mentre noi no…volevo sapere se per l’aiuto del fitto è uguale anche per noi oppure non essendo studenti cambia qualcosa?
    Ho letto tutti i link di questo blog ma non ho trovato la risposta a questa domanda….
    Saresti così gentile da scrivermi cosa mi avevi risposto al primo messaggio? scusa ancora il disturbo ma è davvero importante…! grazie di nuovo!

  14. Claudia B. ha detto:

    Ciao!!!sono una ragazza italiana ed insieme a mio marito (tunisino con permesso di soggiorno italiano valido 5 anni) ci siamo trasferiti da pochi giorni a Lyon per il momento a casa di un amico di mio marito…la prima domanda che vorrei farti è -potete aiutarmi o indirizzarmi dove andare per cercare un lavoro x me e mio marito?
    -lo stato francese aiuta x fittare una casa? (ho sentito dire appunto che lo stato francese aiuta x l’affitto facendo 50 e 50)
    -se è vero in quale ente o ufficio devo recarmi per chiedere questo aiuto?
    Spero che mi possiate rispondere al più presto…!! grazie!

    • IP ha detto:

      Ciao Claudia,
      ti avevo già risposto in un altro commento e per l’aiuto affitto basta leggere il post qua sopra. 🙂

  15. saima ha detto:

    CIao le informazioni che dai sono molto utili grazie mille..volevo farle una domanda.. io e i miei genitori ci siamo trasferiti in Francia in novembre abbiamo subito affittato un “gite” e abbiamo fatto domanda alla caf dopo di che abbiamo affittato una casa normale..recentemente la caf ci ha risposto dicendo che non abbiamo diritto alle allocations fammilares etc perchè mio padre nn ha le droit de sejour en france..ma è cittadino italiano puo aiutarmi x favore

  16. Gianni ha detto:

    Ciao ,vorrei un informazione,tra un mese parto da Parigi e devo chiudere il conto francese,vorrei sapere se il contributo dell’ultimo mese del CAF me lo addebitano poi nel conto italiano o devo lasciare aperto il conto francese fino all’ultimo pagamento..Grazie ciao e complimenti per il sito molto utile

  17. Luca ha detto:

    Ciao, qualcuno sa se un contratto di subaffitto è valido per ricevere l’aide au logement? Grazie in anticipo! =D

  18. Nunzia ha detto:

    Buongiorno, sono una studentessa che ha vinto una borsa per un programma di stage in Francia. Ho avuto 2 giorni fa l’alloggio del CROUS, e mi hanno detto che le due modalità di pagamento sono o tramite garante francese(ma non sono riuscita a trovare nessuno) o tramite pagamento totale dei 4 mesi di permanenza(ovvero 1200 euro tutti insieme). Purtroppo io avrò la borsa solo a metà maggio e nel frattempo chiedere tutti quei soldi insieme ai miei genitori mi spiace. Vi chiedo se sapete se esiste anche un altro modo….per esempio presentare la busta paga dei miei genitori come garanzia persso il CROUS…
    ne approfitto per chidere anche, nella simulazione del CAF, come dovrei risulatre io? studentessa non borsista o con borsa? in caso dovrei cmq segnare la mia mensilità come borsa di studio e dove?

    GRazie!

  19. Eli ha detto:

    Ciao Ip,
    la settimana scorsa ho traslocato e ho inviato una nuova richiesta al caf per l’abitazione attuale.
    Oggi ho ricevuto una lettera dalla vecchia caf con scritto: signorina, lei ha traslocato. Abbiamo studiato i suoi diritti e la sua situazione cambia dall’1.3.2012. In funzione degli elementi conosciuti tramite il suo dossier, lei non ha diritto all’aiuto.

    E’ una prassi questa e-mail? ovvero si riferisce al fatto che io ho traslocato e non mi spettano più aiuti per la casa in cui abitavo?

    L’unica cosa è che c’è scritto che la mia situazione cambia dall’1.3 ma ciò non è corretto, perché io ho traslocato il 18 e quindi ho pagato 3 settimane di affitto della vecchia casa.
    Devo farlo presente?

    Grazie

    • IP ha detto:

      Ciao Eli,
      ogni volta che la tua situazione cambia devi stampare, compilare e inviare il modulo “changement de situation” che trovi sul sito. Per gli altri dettagli personali devi chiamare la tua CAF di riferimento.

  20. Pam ha detto:

    Ciao IP!
    Io e il mio fidanzato siamo a Parigi, lui è regolarmente iscritto all’università di Parigi perchè sta finendo il dottorato, io sono iscritta all’università in Italia. Abbiamo presentato domanda al CAF e ci hanno richiesto ‘un justificatif de scolarité’. Volevo sapere se riguarda solo lui perchè è iscritto qui o devo procurarmi un documento che attesti che sono iscritta in Italia?

    Grazie!

    • IP ha detto:

      Ciao Pam, alla CAF interessa conoscere la tua condizione in Francia, se sei studente qui devi presentare un giustificativo di iscrizione qui. In ogni modo se a te non è arrivata la richiesta di questo documento vuol dire che non ne hanno bisogno per te.

      • Pam ha detto:

        E’ arrivata una richiesta standard per entrambi.
        Chiedono:
        -se beneficiamo di un’assicurazione per malattia oltre all’assistenza statale
        -se si, aggiungere attestazione
        -aggiungere una dichiarazione che garantisce che disponiamo i mezzi per la nostra famiglia
        -aggiungere justificatif de scolarité.

        Ma, dato che non sono iscritta qui, immaginavo di non dover certificare niente. Come hai detto tu, a loro interessa la mia condizione qui in Francia.

        • IP ha detto:

          Ciao Pam, se non hai messo che sei studente non devi mandare il justificatif, se hai messo che sei studente, manda il justif dell’Italia anche se a loro non importerà nulla, meglio inviare più documenti che avere un pezzo di carta mancante. 🙂

  21. Valeria ha detto:

    Salve! sono a Parigi da settembre, il 27 ottobre ho fatto la domanda online per il contributo caf e tra una cosa e l’altra i documenti cartacei sono stati consegnati a gennaio e poi ancora a inizio marzo perchè mancava sempre qualcosa! mi è arrivata a febbraio la carte allocataire, ma ad oggi ancora niente soldi. vorrei sapere, se mi pagheranno da novembre, quindi il mese dopo la richiesta online( poichè allo sportello mi avevano detto che valeva la data della richiesta online) o da marzo.

  22. Elisabetta ha detto:

    Cara Italiani Pocket, è un anno intero che ti seguo e il tuo sito è davvero provvidenziale!!! Complimentissimi! Per quanto riguarda la CAF, il mio caso è molto particolare: l’anno scorso ho lavorato per la prima volta in vita mia in Francia, per 4 mesi, pagata allo SMIC e a temps partiels, ahimé finiti i 4 mesi di prova non mi hanno confermata per il CDI firmato in precedenza. Pazienza! In seguito ho trascorso 3 mesi in Italia a fare niente (purtroppo). Ora sono appena tornata in France, in affitto presso il proprietario, italiano, che mi fa sì il contratto d’affitto, ma non vuole che io vada alla CAF a fare domanda per les APL, in quanto dice che sarebbe costretto poi a pagare delle tasse (visto che già lavora, guadagna bene, e il mio affitto è solo un ulteriore complement de révenu). Ti risulta che quanto lui mi dice sia vero? Io sono ignorante in materia. Insomma, mi scoccia l’idea di pagare 400 euro charges comprises in nero praticamente, senza possibilità di aiuti dalla CAF. Infine vorrei sapere: a tuo parere, io essendo ora disoccupata, senza diritto allo chomage (lavorato troppo poco e troppe poche ore), insomma una nullafacente alla ricerca di un impiego, avrei diritto aux APL? Solo la curiosità. Scusa se la mia storia è spiegata in modo confuso. Grazie di cuore!!

    • IP ha detto:

      Ciao Elisabetta,
      per la storia del contratto se il tuo proprietario è disonesto e non vuole pagare le tasse ne fai tu le spese quindi a te di decidere cosa fare, sapendo che con un contratto finto non avrai diritto alla CAF chiaramente e logicamente.
      Per sapere a quanto hai diritto basta che fai il test seeguendo il link e le istruzioni del post.

  23. federico ha detto:

    ciao IP mi sapresti dire quanta retroattività ha il il caf?

    • IP ha detto:

      Gli aiuti scattano il mese successivo a quello in cui tutte le verifiche sono state effettuate e siete stati considerati come aventi diritto.

      In teoria è la data di inizio contratto d’affitto che fa fede, ma è sempre meglio verificare con loro dopo l’invio di ogni domanda.

  24. Eli ha detto:

    Ciao IP, finalmente ho risolto i problemi con i documenti da inviare alla CAF e nei prossimi giorni dovrebbe arrivarmi il primo rimborso: una cosa però non mi è chiara, quando accedo al sito della CAF e vado su pagamenti, appare l’importo con questa dicitura: Période : de Janvier 2012 à Février 2012.
    L’importo è relativo a un mese oppure 2 mesi (jan+fevr.)?

    Inoltre settimana prossima cambio casa e dovrei fare un’altra domanda alla CAF.
    Essendo già un’allocataire, c’è scritto di accedere al mio dossier in ligna e fare la domanda. Il problema è che quando accedo al mio conto, non vedo nessuna icona per fare la domanda online.
    Qualcuno può aiutarmi?
    Grazie mille

  25. lucia ha detto:

    ciao!
    intanto ti ringrazio tantissimo per le informazioni utili…
    vivo con il mio compagno che lavora ma io non ho un lavoro per il momento e ho finito di studiare in italia..vorrei sapere se nel momento in cui compilerò i moduli per il caf devo dimostrare di essere disoccupata in qualche modo o devo solo autocertificarlo quando mi richiede la professione..e inoltre vorrei sapere se devo necessariamente fare la securitè social o se basta la tessera sanitaria.
    grazie ancora!!!

  26. W LA CORSICA ha detto:

    E’ UN ANNO E MEZZO CHE HO CHIESTO ALLA CAF DI APRIRMI I DIRITTI PER AVERE UN AIUTO E NON RIESCONO A APRIRE IL MIO DOSSIER PERCHE MI RICHIEDONO E411 DELL’ INPS. IN ITALIA L’INPS NON ME LO RILASCIA E IN FRANCIA NON VOGLIONO FARE NIENTE!!! SPERO DOPO TANTA ATTESA CHE QUALCUNO DI VOI MI AIUTI!!!! gRAZIE IN ANTICIPO!

    • IP ha detto:

      Ciao Rachele, non so cosa sia l’E411 e perché la CAF te lo chiede, probabilmente perché sei in una situazione particolare.
      Se rientri in uno dei caso descritti nel post, segui le varie tappe, altrimenti purtroppo non ti posso aiutare.

  27. Principino ha detto:

    Ciao,
    io sono uno studente di dottorato e sto trascorrendo un periodo in Francia per il mio dottorato.
    Io ho una borsa di dottorato del MIUR Italiano (a partire dal 2010), inoltre ho vinto la borsa Erasmus per questo anno (entrambe so che non sono considerate un reddito in Italia).
    Ho fatto la domanda online per la CAF e, consigliato da un mio amico che vive in Francia da un po’, ho messo 0 euro sulle dichiarazioni riferite alle risorse percepite nel 2010.
    Siccome non ho ancora spedito la domanda, volevo sapere se va bene.

    Spero sappiate darmi una mano, ma comunque vi ringrazio in anticipo per le notizie utilissime.

  28. eli ha detto:

    Ok grazie, allora invio la convenzione di stage tra la mia università e la ditta o mi faccio rilaciare un foglio dalla ditta?
    Devo allegare anche la fotocopia della busta paga?
    Grazie mille

    • IP ha detto:

      Ciao Eli, per quanto io ne sappia una più del diavolo, non sono la CAF. 🙂
      Chiamali o scrivi per avere le informazioni che cerchi, io non ti posso rispondere su casi personali purtroppo.

      • eli ha detto:

        🙂 è vero scusa, ma sono tre settimane che continuo a inviare documenti e non vanno mai bene e sono esasperata 🙁
        Ti aggiorno circa la loro risposta, nel caso dovesse servire a qualcun’altro 🙂
        Grazie ancora 😀

        • Luca ha detto:

          ciao eli, volevo sapere cosa dichiarare essendo stagista a tempo pieno con un certo reddito netto mensile, devo indicare salarié plein temps? tu come hai fatto alla fine?
          grazie,
          Luca

  29. eli ha detto:

    Ciao IP, scusa se ti disturbo, il mese scorso ho fatto domanda alla CAF come studente. Sono studente in Italia e stagista a Parigi.
    Ieri mi è arrivata una lettera dove è richiesto il giustificativo di iscrizione a un’università francese? E’ corretto questo passaggio?
    Io avevo già inviato il giustificativo di iscrizione dell’Ateneo in Italia (firmato, timbrato e con marca da bollo).
    Non sò più cosa devo fare perché sapevano dal principio il mio stato di studente italiana
    Grazie!

    • IP ha detto:

      Ciao Eli,
      alla CAF non interessa se sei studente in Italia, le interessa la tua situazione in Francia. Se non hai una convenzione di stage in Francia e non sei iscritta da nessuna parte in Francia, non sei studente per la Francia.

  30. ANGELA ha detto:

    Salve, da più un mese mi sono trasferita in francia con il mio compagno(lui è francese)e la nostra bimba di 1 anno,presentando i documenti al Caf gli è stato richiesto ATESTATION DE NON PERCU(la C è quella con la coda) DE PRESTATION rilasciata dallo stato italiano, (la pupa non ha mai percepito nulla poichè non rientravamo nei canoni) come posso presentare questo documento? a chi devo chiedere?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.