Il digicode
01/08/2016
© flickr_stratman
Il cellulare: scheda o abbonamento?
05/09/2016
Tutti

La CAF e l’aiuto per pagare l’affitto

Ah Parigi! Ah, i francesi e le loro sigle! Una delle prime cose da imparare quando si arriva qui, è l’uso delle sigle e delle abbreviazioni, che vanno da restò (restaurant) a Mc’do (Mc Donald) e via dicendo. Ma tra le tante sigle assurde e inutili, ce n’è una che se venite ad abitare a Parigi non dovete scordare perché vi sarà molto utile: la CAF (Caisse d’Allocations Familiales).

Vi ricordo che per qualsiasi difficoltà nel gestire la CAF (che è l’organismo più ottuso e surrealista dell’amministrazione francese), posso occuparmene personalmente tramite l’agenzia di servizi. Dettagli e tariffe sul sito Paris pocket – Facilitateur de vie®.

Che cos’è?

La CAF è un organismo pubblico legato a quello che in Italia corrisponde alla ASL (più o meno), vi risparmio i dettagli.

Cosa fa?

La Caf aiuta finanziariamente le persone con redditi (molto) bassi attraverso svariati aiuti, tra cui L’AIUTO PER PAGARE L’AFFITTO (o parte del mutuo per la prima casa). La CAF fa un sacco di altre cose, ma in questo post mi concentrerò sull’AL .

Chi può avere gli aiuti?

I criteri di selezione sono molteplici e indecifrabili (e non li conosco in dettaglio), ma quelli fondamentali sono :

  1. avere UN CONTRATTO DI AFFITTO IN REGOLA (subaffitti, accordi vocali, affitti turistici e compagnia non fanno parte di questa categoria)
  2. avere un CONTO IN BANCA FRANCESE (è obbligatorio. Senza RIB francese non riuscirete neanche a completare la richiesta online)
  3. Poter GIUSTIFICARE DI UN MINIMO DI RISORSE
  4. Un NUMERO DI SECURITE SOCIALE francese vi faciliterà di molto la vita ma non è obbligatorio… ma accorcerà di molto i tempi. je dis ça je dis rien. ;-p

NO CONTRATTO IN REGOLA = IL PROPRIETARIO NON PAGA LE TASSE = NO AIUTO PER VOI (logico no?)

NO STIPENDIO FRANCESE = NON PAGATE LE TASSE IN FRANCIA = MOLTO DIFFICILE AVERE DIRITTO A QUESTO AIUTO SE NON VE LO PAGATE CON LE TASSE (logico no?)

I criteri di selezione sono molto severi e se arrivate in Francia senza un minimo di risorse che potete giustificare (aiuto dei genitori, lavoretto francese, borsa di studi, ecc…), avrete moltissime difficoltà per ottenere gli aiuti.

Per sapere SE e a QUANTO avete diritto, basta fare il TEST sul sito a partire da QUI.

In pratica

Dopo aver firmato il contratto di affitto vai QUI, rispondi alle domande e invia per posta i documenti richiesti alla fine della procedura. Bisogna aspettare un mese prima che il dossier venga trattato e, se si ha diritto agli aiuti, dopo un altro mese si riceverà il primo pagamento direttamente sul conto francese.

INFORMAZIONI IMPORTANTI SULLA PROCEDURA

  • Dopo aver compilato tutti i campi richiesti, scarica il tuo modulo precompilato in PDF. Mi raccomando salvalo perché:

– contiene il tuo numero allocataire che ti servirà per chiedere la password per accedere al tuo account ;

– devi spedirlo per posta insieme ai documenti indicati nell’ultima pagina

– c’è l’indirizzo della CAF dalla quale dipendi e alla quale devi spedire il tutto

  • Tutta la parte sul reddito, se non avete mai lavorato in Francia o non avete mai lavorato in generale, dovete lasciarla vuota e mettere 0€ ovunque.
  • Se avete lavorato in Italia, dovete indicare il vostro reddito percepito all’estero nell’anno in cui ve lo domanda il modulo.
  • Il reddito dei genitori in Italia non va dichiarato, quando venite in Francia non dipendete fiscalmente dai vostri genitori perché loro non lavorano in Francia e non pagano le tasse francesi.
  • Inutile fare domanda alla CAF prima di avere il contratto di affitto firmato.
  • L’aiuto all’alloggio si intende per appartamento, se siete in 5 a firmare il contratto il totale sarà diviso per 5 (nella domanda dovete indicare la VOSTRA parte di affitto).
  • Per étudiant boursier si intendono le borse di studio FRANCESI su criteri sociali. Se avete qualsiasi altra borsa di studio (compreso l’Erasmus o le borse di dottorato) NON SIETE étudiants boursiers e sono da considerarsi come un reddito.
  • Se vi chiedono di inviare cento volte lo stesso documento, inviatelo senza fare storie se volete che il dossier non venga bloccato.

Le tempistiche

Gli aiuti scattano dal primo giorno della registrazione della domanda sul sito, NON SONO RETROATTIVI e ci vuole minimo UN MESE per il trattamento del dossier.

Esempio: traslocate il 1° settembre, fate domanda il 3 ottobre, gli aiuti saranno calcolati dal 4 ottobre, ci vorrà un mese per il trattamento del vostro dossier e il primo versamento (con ottobre e novembre arretrati) arriverà a dicembre.

Se dopo un mese e mezzo dall’invio del dossier non avete nessuna notizia, contattate la CAF e chiedete se ci sono problemi.

I documenti richiesti

  • La lista approssimativa dei documenti richiesti la trovate QUI e anche scaricando il modulo dopo averlo copilato, come spiegato prima.
  • Vi chiederanno di sicuro un estratto di nascita in francese: inutile spendere soldi per farlo tradurre, ora i Comuni possono farvelo su modulo internazionale, basta farne la richiesta, è gratuito.
  • Se vi chiedono un documento che attesti che avete un minimo di risorse per vivere si tratta di una semplice autocertificazione, QUI potete trovare un modello.
  • Se non avete una copertura sanitaria francese vi chiederanno di sicuro un’Attestation d’affiliation de couverture (y compris CMU) couvrant les risques maladie et maternité che per voi corrisponderà alla TEAM (Tessera Sanita Europea). A seconda dell’ignoranza, dell’ottusità e della voglia di lavorare dell’impiegato che tratterà il vostro dossier, ci metteranno più o meno tempo a capire che la TEAM vale come copertura sanitaria anche in Francia e ve la chiederanno più o meno volte, voi continuate a inviare lo stesso documento all’infinito spiegando che siete europei e che è un documento valido (e in bocca al lupo!).

Dove inviare la richiesta e i documenti

Il modulo compilato e completo di tutti i documenti va inviato per posta alla vostra CAF. L’indirizzo dal quale dipendete sarà indicato nel PDF che stamperete.

ATTENZIONE: per ogni minimo cambiamento di situazione personale o professionale bisogna compilare e spedire l’Avis de changement de situation a partire dall’ ACCOUNT.

SE TORNATE IN ITALIA dovete semplicemente mandare una mail dal vostro account comunicando il giorno della partenza. In questo modo la Caf prenderà in conto la partenza e stopperà i pagamenti.

Il celebre modulo “Droit au séjour”

Una volta all’anno la CAF vi chiederà di aggiornare la vostra situazione per ricalcolare gli aiuti e riceverete, oltre al modulo per aggiornare le risorse, il celeberrimo modulo Droit au séjour.

Il DROIT AU SÉJOUR non corrisponde in nessun modo al TITRE DE SÉJOUR, inutile quindi sbraitare contro la CAF che non sa che siete europei e che quindi non avete bisogno del titre de séjour. :-p

A seconda della vostra situazione e in quanto europei, dovete poter giustificare il vostro droit au séjour :

  • se siete lavoratori dipendenti o freelance con contratto di lavoro, buste paga, ecc..
  • se siete studenti dovete essere iscritti a una scuola francese, avere una copertura sanitaria e garantire di avere le risorse necessarie per vivere
  • se siete inattivi o pensionati dovete giustificare che avete una copertura sanitaria e garantire di avere le risorse necessarie per vivere

Per maggiori informazioni clicca qui

1062 Comments

  1. Mario ha detto:

    Salve a tutti vorrei una informazione importante riguardo logement e rsa. Io e la mia ragazza prendiamo rsa e logement da qualche mese. Sin dall’iniziamo ci siamo dichiarati alla caf che viviamo in due mono vani separati da soli quindi sia rsa che logement lo prendiamo singolarmente. Abbiamo sottolineato alla caf che siamo fidanzati e non sposati, quindi cambieremo la nostra situazione piu’ avanti. Il problema ora si pone perche’ avremmo trovato un appartamento che vorremmo prendere in affitto .. il mio dubbio e’.. perdiamo uno dei due i diritti logement? o se dimostriamo che dividiamo le spese possiamo continuare a prenderlo separatamente come prima? grazie per la risposta.

    • IP ha detto:

      4. L’aiuto all’alloggio si intende per appartamento, se siete quindi in 5 a firmare il contratto il totale sarà diviso per 5 (nella domanda dovete indicare la VOSTRA parte di affitto).

  2. Pasquale ha detto:

    Salve a tutti
    Ho commesso un errore nella compilazione della domanda on-line, ma non l’ho ancora inviata per posta.
    Volevo correggerla, ma non posso accedere alla vecchia domanda perché mi chiede un “numéro de sauvegarde” che non so dove prendere.
    Qualcuno può aiutarmi?
    Posso fare una nuova domanda cambiando l’indirizzo mail, anche se ne esiste un’altra con gli stessi dati?
    Grazie in anticipo

  3. Federico ha detto:

    Ciao,spero che qualcuno possa aiutarmi! Sto facendo il Leonardo a Paris,ed ho avuto,come dire,qualche problema con la casa…ad ogni modo per quest’ultimo mese di novembre ho trovato una stanza dove il proprietario mi farà il contratto,finalmente.
    La domanda è: ho diritto alla CAF anche se è solo per un mese?
    Qualcosa mi dice di no,visto che cominciano a pagare dal secondo mese,però mi chiedo se,anche fra non so quanti mesi,riesca ad avere un aiuto che riguarda questo novembre.
    E nel caso ne abbia diritto,sono obbligato a fare un’assicurazione sociale o posso cavarmela con la copertura riservata a chi svolge esperienze all’estero come la mia?
    Spero che qualche anima pia mi risponda,grazie mille! 🙂
    Federico

  4. carla ha detto:

    ciao
    sto per accingermi a fare la domanda e sto raccogliendo tutte le info necessarie. Ma la mia domanda è? se non ho un numero di securite social francese non posso fare la richiesta?

    • IP ha detto:

      I criteri di selezione sono molteplici, ma il criterio fondamentale è di avere UN CONTRATTO DI AFFITTO IN REGOLA e un conto in banca francese.

      • carla ha detto:

        Ok ti ringrazio. Ma nel modulo mi richiede cmq un numero di securite social. Che faccio metto quello che trovo nel retro del mio codice fiscale e allego una lettera che spcifica che sono en train de avoir mon numero de securite social?
        grazie mille per l’aiuto

  5. elimi ha detto:

    Ciao IP, io ho fatto domanda l’anno scorso ed ero erasmus, ma a oggi non ho ancora avuto i soldi perchè mancavano cose. Oggi mi chiedono questo e non so a cosa corrisponda in Italia:

    – une attestation établie par votre organisme de sécurité sociale précisant la date d’affiliation et l’ensemble des risques couverts.

    – vous résidez en France depuis le 06/10/2012, à ce titre vous devez justifier de ressources minimales pour subvenir à vos besoins quotitiens, je vous invite donc à nous préciser quels sont vos moyens d’existence et à en fournir tous justificatifs.

    Grazie mille se mi sarai d’aiuto perchè non so dove sbattere la testa!

    • IP ha detto:

      Ciao,

      1. Qualsiasi cosa che provi che hai una copertura sanitaria, tipo la tessera europea? Devi vedere con loro se gli sta bene;
      2. Qualsiasi cosa giustifichi che puoi vivere senza un lavoro e senza una borsa di studi (perché se ti hanno chiesto questa cosa vuol dire che nel modulo hai messo che non hai mai avuto risorse ne lavoro ne borsa di studio).

  6. Gianni ha detto:

    Ciao IP, ho bisogno di un tuo aiuto se possibile.
    Leggo che “Se avete lavorato in Italia, dovete indicare il vostro reddito percepito all’estero”… Il reddito Italiano da dichiarare è quello che va da Gennaio 2013 al giorno del licenziamento? oppure si parla di un anno specifico?
    Grazie mille confido nel tuo aiuto..
    Gianni

  7. albina ha detto:

    Ciao IP ancora una volta ho bisogno di te. Volevo chiederti se per avere i soldi per mia figlia di due anni è necessario un conto in banca intestato a me o se va bene anche quello intestato a mio marito? Grazie in anticipo

    • IP ha detto:

      Ciao Albina, non lo so, dipende da cosa ti chiedono nel dossier, se è specificato che il RIB deve essere a tuo nome oppure anche a nome di un’altra persona va bene, guarda nella lista dei documenti che ti chiedono e per qualsiasi dubbio chiamali.

  8. roberto ha detto:

    ciao a tutti/e,
    io ho fatto l’erasmus a parigi da gennaio a giugno, ho presentato il mio dossier con contratto d’affitto alla Caf ecc.. ora pero all’interno del sito nello spazio “mon compte” dove posso vedere a quanto ho diritto, mi dice si che ho diritto a tot. per il tempo in cui sono stato, ma di soldi sul mio conto Bnp ancora non ne vedo e sono passati ormai 4 mesi.
    Altri che sono stati con me in erasmus invece hanno gia ricevuto tutto, da cosa puo dipendere?

  9. Roberta ha detto:

    Buongiorno,
    Al momento dell’ inserimento dei codici RIB E BIC nella compilazione online, il sistema mi blocca dicendo di non riconoscerli in quanto “HORS SEPA”. Il conto é stato aperto una settimana fa, é troppo presto fare la domanda? Può darsi non sia ancora attivo?
    Grazie in anticipo.
    Roberta

    • IP ha detto:

      Ciao Roberta, nel momento in cui ricevi il RIB è attivo, devi aver sbagliato nell’inserimento delle cifre, riprova e leggi attentamente le eventuali istruzioni sul sito.

      • rOBERTA ha detto:

        Grazie per la risposta.
        Al momento dell’inserimento del codice IBAN sulla domanda, mi viene segnalato l’errore. Ho provato ad inserire il RIB, ma stessa storia.
        Devo aggiungere che il rib c’è stato dato dall’impiegata della banca al momento dell’apertura, devo ancora ricevere la raccomandata per posta per il ritiro della carta. E’ forse questa che decide l’ufficiale attivazione?

        Grazie.

        • yleni ha detto:

          Ciao Roberta,
          come hai risolto il problema?
          Anche a me si verifica la stessa cosa, al momento dell’insrimento dell’Iban e Bic mi da errore e non posso andare avanti.
          Ho provato a disconnettermi e a riniziare piu volte ma il problema persiste.

          Grazie

  10. francesca ha detto:

    Ho un problema, ho iniziato a compilare il modulo ma poi ho inavvertitamente chiuso la pagina. Ho provato a fare una nuova domanda ma appena metto la mia mail mi dice che non posso fare “nuove dichiarazioni” perché la mia domanda è in corso di trattamento. Allora ho provato a recuperare la mia prima domanda incompleta (reprendre une demande en cours) ma mi chiedono indirizzo mail e numero de sauvegarde che io non ho. Cosa posso fare? E’ come se la mia domanda fosse rimasta bloccata a metà tra due passaggi, non è recuperabile ma allo stesso tempo non mi è permesso farne una nuova. Sto cercando un indirizzo mail su cui contattarli ma non riesco a trovarlo.

  11. Cristian ha detto:

    buongiorno a tutti…ciao IP.
    Io arrivo a Parigi lunedi. In Italia lavoro, ma in Francia andrò per studio (quindi sarò in aspettativa NON retribuita).
    Farò domanda alla Caf dopo aver firmato il contratto casa e dopo aver aperto un cc in banca.
    Leggo che “Se avete lavorato in Italia, dovete indicare il vostro reddito percepito all’estero”…ma come fanno a controllare? Io non ho più reddito da settembre… se mettessi zero? Si può fare una simulazione con un reddito di 1400mensili e vedere se si è accettati? non ho provato ancora a farla perche non parlo francese e aspetto l’aiuto di un amico, ma mi chiedevo se esiste un possibilità remota anche se dovessi dichiarare “il vero”… altrimenti provo con zero.
    Merci

  12. Vale ha detto:

    Ciao , volevo sapere un informazione , parto ad ottobre per Parigi e starò per sei mesi e non riesco a capire se posso fare il CAF o devo almeno stare in Francia per 8 mesi ? Perché c’è gente che mi dice di farlo e altra che mi dice che puoi farlo solo se rimani minimo 8 mesi.
    Magari riesci a schiarirmi le idee.
    È anche possibile che faccia il prolungamento per altri due mesi quindi raggiungerei l ottavo mese, ma dipende da come mi trovo. Grazie mille

    • IP ha detto:

      Leggende metropolitane… ;-p

      il criterio fondamentale è di avere UN CONTRATTO DI AFFITTO IN REGOLA (e un conto in banca)

  13. indira ha detto:

    ciao io sono una studentessa che tra 2 settimena devo partire per l’erasmus. dato che non ho la cittadinanza italiana al caf devo presentare qualche altra documentazione oltre il certificati di nascita il contratta della casa e il codice iban. Ho chiesto a vari uffici ma nessuno fin adesso mi ha saputo rispondere .
    Grazie

    • IP ha detto:

      Ciao Indira,
      nel post trovi il link con la lista dei documenti richiesta. Sono gli stessi per tutte le cittadinanze europea, se hai una cittadinanza non europea devi ottenere qui in Francia un permesso di soggiorno.

      La lista dei documenti richiesti la trovate QUI e anche scaricando il modulo dopo averlo copilato, come spiegato prima.

  14. albina ha detto:

    IP finalmente ho capito è solo un opzione se non si è europei… pardon ma io non so ancora leggere e parlare bene in francese. Quindi non avevo semplicemente capito la richiesta. Merci sei il nostro angelo custode

  15. albina ha detto:

    no IP sono italiana… non so se può dipendere dal fatto che mio marito lavora a Montecarlo. Comunque mi sai dire cos’è? Aiuto è quasi un anno che siamo residenti in francia e ancora non riusciamo a concludere nulla 🙁

  16. albina ha detto:

    Ciao IP ho fatto richiesta di iscrizione alla CAF ma mi chiedono un certificat mèdical de l’OMI io non so cos’è e dove si chiede

    • IP ha detto:

      Ciao Albina,
      e perché mai ti chiedono questa cosa? Hai messo una situazione particolare? Hai la nazionalità non europea?

  17. sara ha detto:

    Grazie mille..:)
    In base alla tua esperienza si può trovare casa per cinque mesi a Montpellier? Io sono un po’ in difficoltà. Tutti i proprietari che ho contattato non affittavano per meno di un anno.

  18. sara ha detto:

    ciao
    scusa se ti disturbo ma volevo chiederti quando mi chiede Code confidentiel cosa devo scrivere

    • IP ha detto:

      Ciao Sara,
      è il codice che riceverai a casa quando la tua domanda sarà accettata e che avrai quindi un account sul sito della CAF con un numero di “allocataire”.
      Se hai già un numero di allocataire ma non hai mai ricevuto il codice, puoi richiederlo sul sito.

  19. valeria ha detto:

    ciao sono una studentessa Erasmus e andrò a Parigi per sei mesi.
    Andrò in un studentato e mi chiedevo se comunque posso chiedere anch’io il CAF basta che abbia un documento che dichiari che starò per sei mesi in quello studentato?
    Non ho capito il fatto della borse di studio , io l’ho presa dall’Italia, devo dichiararla come reddito o non c’entra nulla?
    Ho un’altra domanda leggendo in giro dicevano che potevo farlo anche direttamente là ma che comunque il contributo sarebbe partito dal mese successivo, io parto per Parigi il 2 ottobre se faccio richiesta a settembre c’è la possibilità che mi riescano a dare il contributo anche ad ottobre ?
    grazie mille
    valeria

    • IP ha detto:

      Ciao Valeria,

      – mi chiedevo se comunque posso chiedere anch’io il CAF: SI
      – borse di studio: è considerato un reddito, ma devi indicare che sei “étudiant non boursier”
      – se faccio richiesta a settembre c’è la possibilità che mi riescano a dare il contributo anche ad ottobre ?

      Gli aiuti scattano il mese successivo alla data di firma del contratto se il vostro dossier viene accettato.
      Esempio: traslocate il 1° settembre e la vostra domanda è accettata. Gli aiuti saranno calcolati da ottobre e il primo versamento arriverà a novembre.

  20. Alessio Quarantelli ha detto:

    Ciao sono uno studente erasmus e vado a Reims tra poco…per fare domanda per la richiesta di aiuto per l’alloggio è sufficente il certificato di nascita tradotto o serve anche lo stato di famiglia? e se si come si fa ad averlo in Farncese, visto che in Comune lo rilasciano solo in Italiano?
    Grazie
    Alessio

  21. FEDE ha detto:

    CIAOO !
    VA BENE LO STESSO SE IL CERTIFICATO DI NASCITA L HO FATTO FARE IN FRANCESE PER IL CAF OPPURE DEVE ESSERE COME SCRITTO SOPRA ” plurilingue”?

  22. Roberta ha detto:

    Bonjour, siamo due studentesse erasmus, ho una domanda; dopo aver fatto la simulazione il costo che ne deriva è da considerare a testa oppure ad appartamento? Grazie

    • IP ha detto:

      4. L’aiuto all’alloggio si intende per appartamento, se siete quindi in 5 a firmare il contratto il totale sarà diviso per 5 (nella domanda dovete indicare la vostra parte di affitto).

      • Roberta ha detto:

        Grazie! Ma resto ancora un pò confusa. Il simulatore mi dice che avrei diritto a 116 euro, che come dici tu, vanno divisi con l’altra coinquilina.
        Le mie comoagne che sono in erasmus ora. ricevono 130 euro a testa: so che questo può dipendere dall’appartamento e dalla zona, ma sono oggettivamente 50 euro di differenza se non di più. E’ possibile? Quali sono indicativamente i contributi massimi e minimi del caf a persona? Grazie!
        🙂

        • Roberta ha detto:

          Mi spiego meglio: dato che nel simulatore ho inserito il fatto che siamo in 2, non è che il prezzo del sussidio che ne deriva è già diviso per due?

          Grazie.

          • IP ha detto:

            Ciao Roberta,

            i calcoli dell’aiuto dipendono da un milione di fattori (tra cui l’indirizzo, l’età, la situazione familiare e quant’altro…), in base alla tua situazione (reale, perché se non dici il vero se ne accorgono al 99%) e la somma che è indicata è per la persona che fa la domanda.
            Quindi, se siete in due SUL CONTRATTOI devi mettere che vivete in due e indicare la TUA parte di affitto se il contratto è a nome di UNA sola, solo la persona sul contratto avrà diritto all’aiuto.

  23. eleonora ha detto:

    ciao tutti!
    ho una domanda affittero un appartamento con altre 2 persone pero sul contratto c’è solo uno dei nomi!possiamo fare richiesta per la CAF tutti e 3 o deve farlo solo ci mette il proprio nome sul contratto inserendo l’importo totale di affitto?
    grazie mille!

    • IP ha detto:

      4. L’aiuto all’alloggio si intende per appartamento, se siete quindi in 5 a firmare il contratto il totale sarà diviso per 5 (nella domanda dovete indicare la vostra parte di affitto).

      Le persone che non appaiono nel contratto è come se non avessero il contratto, non possono quindi fare domanda alla CAF per l’aiuto, è il titolare del contratto che se ne deve occupare.

      • Eleonora ha detto:

        Grazie!

        • Eleonora ha detto:

          Scusa ultima domanda!ma quindi facendo la simulazione dove chiede se affitto l’appartamento da sola o con più persone cosa devo rispondere?perchè l’importo cambia a seconda di cosa scelgo!
          Grazie ancora!

          • IP ha detto:

            4. L’aiuto all’alloggio si intende per appartamento, se siete quindi in 5 a firmare il contratto il totale sarà diviso per 5 (nella domanda dovete indicare la vostra parte di affitto).

            Devi rispondere la verità e dire con chi abiti: sola, in coppia o in colocation.

  24. FEDE ha detto:

    ciao! volevo un info se è possibile
    stessa storia parto in erasmus a bordeaux a settembre ma non riesco ad accedere alla simulazione sul sito Caf MI DICE di aspettare fino al 27 luglio prossimo…
    cmq vorrei sapere se è necessario che apra un c/c in francia o essendo studente non devo farlo?
    grazie mille

    • IP ha detto:

      Ciao Fede,
      la simulazione funziona ne ho appena fatta una di test, segui il link indicato nel post.

      Per la banca: https://www.italianipocket.com/in-banca/

    • FEDE ha detto:

      probabilmente non ci capisco niente io ma non riesco ad andare avanti sulla procedura
      dunque
      vado su ” les serivice en ligne ”
      e poi estimer vos droits
      Vous n’êtes pas allocataire
      logement
      CODE Postale etcet
      arrivo alla schermata della situazione familiare E MI DICE
      indiquez la date de naissance de votre conjoint ou concubin :
      ….les enfants a votre charge.
      ..
      cosa ci devo mettere? non mi fa andare avanti
      grazie

  25. roberta ha detto:

    Ciao! Mi trasferirò a Parigi il prossimo settembre, per almeno un anno. Avrò un regolare contratto come fille Au Pair (quindi vitto e alloggio sono compresi nel contratto).
    Dato che ho intuito che la burocrazia francese è piuttosto incasinata, per evitare di fare errori, ti chiedo: posso rientrare in quanto Au pair in qualche forma di aiuto economico della CAF o simili??
    Grazie! 😉

  26. STEKKO ha detto:

    Dopo quasi due anni torno in Francie e quindi su Italiani Pocket…
    dubbio atroce… stage pagato… che dichiarao, apprentissage?? è considerata una professione??

  27. giovanni ha detto:

    Ciao! Volevo sapere quindi l’importo della borsa erasmus dove va messa?
    Grazie

  28. Lucy ha detto:

    Ciao, mi trasferirò a settembre per 15 mesi a parigi per un periodo di ricerca. Avrò una borsa pagata da un ente di ricerca francese. Ho scoperto che, nella dichiarazione dei reditti che dovrò fare in Francia, posso appellarmi ad una convenzione italo-francese (che tutela i ricercatori italiani con un contratto di ricerca di meno di due anni in Francia) e non dichiarare il reddito percepito. Tra l’altro, questo per me sarebbe il primo contratto di lavoro, fino ad ora sono studente. Se volessi provare a fare la domanda per il Caf, posso indicare anche lì che il mio reddito percepito è zero? Oppure devo indicare il reddito che percepirò in Francia ?

    • IP ha detto:

      Ciao Lucy, se la convenzione te lo permette puoi farlo.
      Fai comunque i test perché il reddito richiesto non è quello attuale ma quello dell’anno precedente o di quello prima, dipende credo dal momento in cui fai il test.

  29. JoJo ha detto:

    Ciao un consiglio che magari può essere utile: se condividete l’appartamento con qualcuno fate attenzione a registrare il vostro stato come colocation o concubinage.
    Informatevi bene sulle definizioni e sul vostro caso…potrebbero fare un controllo e richiedervi i soldi indietro!

  30. Anonima*** ha detto:

    Ciao, volevo sapere un informazione i soldi dell’aiuto casa che mi manda la caf glieli versano tutti i mesi alla proprietaria della casa. Come posso fare a farmeli mandare direttamente dalla caf sul mio conto bancario?

    • IP ha detto:

      Ciao,
      in teoria se è così gli aiuti sono già dedotti dal tuo affitto, in caso contrario chiama direttamente la CAF e fatti dare dettagli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.