Infografica: 6 regole per riconoscere un affitto farlocco
04/06/2018
Lista dei medici italiani a Parigi (e dintorni)
30/06/2018
Tutti

Il Batobus, Parigi in barca

Copyright Jean-PIerre Salle

Oggi parliamo di mezzi di trasporto alternativi: un ottimo modo di godersi Parigi senza stancarsi troppo e approfittare, se avete fortuna, delle belle giornate, è sicuramente il Batobus (ma solo se non avete fretta e non vi interessano le informazioni storiche. In quel caso meglio una passeggiata su un Bateau Mouche classico).

Il Batobus, come indica il suo nome, è un autobus-barca che fa qualche fermata sulla Senna in corrispondenza dei punti turistici principali (Notre Dame, Tour Eiffel, Louvre, ecc…) e da cui potete salire o scendere a piacere grazie a un abbonamento di uno o due giorni, o di un anno.

Purtroppo non potete sfruttare l’abbonamento degli altri mezzi di trasporto per salire sul Batobus, ma:

  • potete usufruirie di uno sconto de avete un abbonamento tipo Navigo o Imagine R (dettagli sul sito);
  • a livello turistico è sicuramente un buon compromesso economico tra le crociere classiche sulla Senna e i mezzi terrestri

Links utili

23 Comments

  1. Serena ha detto:

    Ciao e grazie per gi utilissimi consigli del tuo blog,sei grande!!! Per il Batobus volevo dare una piccolissima “dritta” anch’io, specialmente se viaggiate con bambini come nel mio caso : utlizzatelo proprio come “hop-on hop-off” nello spirito con cui nasce, perchè usandolo come “giro turistico sulla Senna” e facendo quindi tutte o quasi le fermate una di seguito all’altra, può essere un po’ lunghino.

  2. Sara ha detto:

    Ohi, sempre io. Che pazienza!!!
    Ma dov’è che si fa dunqueil biglietto? Si ricarica nelle stazioni metro?
    Grazie, Sara

  3. Sara ha detto:

    Ciao!
    Guardavo le tariffe del Batobus: che tu sappia la riduzione è solo per il Pass Navigo o anche per quello Decouverte?
    Merci 😉

    • IP ha detto:

      Ciao Sara, il Navigo (o Navigo découverte) è semplicemente il supporto dove carichi l’abbonamento, la riduzione è quindi sugli abbonamenti settimanali, mensili e annuali, sia che tu abbia un Navigo classico, sia dècouverte. Spero sia più chiaro. 🙂

      • Sara ha detto:

        Mi son espressa male mi sa!
        Le tariffe che riporti sono quelle scontate (come spiegano anche sul sito del Batobus) per varie categorie tra cui i possessori di Pass Navigo ma non specificano se siano ridotte anche per i possessori del Découvert.

        • IP ha detto:

          Ciao Sara, è la stessa cosa è quello che ti stavo spiegando. 🙂
          Solo che il Navigo è la carta di plastica gratis perché abiti a Parigi, il Découverte è la stessa carta di plastica ma a pagamento perché non abiti a Parigi. Devi vedere l’abbonamento che carichi nella carta di plastica, se è settimanale, mensile o annuale, che sia caricato su un Navigo o Navigo Découverte è esattamente la stessa cosa. 🙂

  4. annalisa ha detto:

    da disneyland a prendere il batobus quando dista?

  5. Imolese ha detto:

    Ben rientrata, IP! Ce l’hai fatta alla faccia della nube 🙂

  6. Mammamanga ha detto:

    Io il Batobus l’ho utilizzato l’ultimo giorno a Parigi. Avevamo già visto il Louvre, la Tour, Notre Dame e così via, ma quando ritornerò (perché prima o poi ritornerò :D) sicuramente lo utilizzerò da subito!!!
    Ciao e un bacio

    • Italiani Pocket ha detto:

      E Italiani Pocket sarà spiritualmente con te anche nel tuo prossimo viaggio! 🙂

    • claudia ha detto:

      Ciao, mi sorge spontanea una domanda: ma visto che il batobus costa così poco non conviene sostituirlo alla Paris Visite, per uno che ci rimane solo un we e quindi ha poco tempo per visitare chissacchè? io partirò il 1° luglio sera e rientrerò il 4, con un figlio di 12 anni un po’ rompino e il mio compagno, se avete suggerimenti ve ne sono iper-grata! Anche x gli hotel, visto che dobbiamo ancora trovare una sistemazione!!! :-O
      Buona giornata, ciao
      Claudia

      • IP ha detto:

        Ciao Claudia, io infatti sono abbastanza contro la Paris Visite che mi sembra cara rispetto a quello che offre, quindi secondo me per il WE dovresti comprarti dei giornalieri (trovi tutte le tariffe QUI).
        Per gli hotel invece, qualche suggerimento QUI.

  7. feffe ha detto:

    ehi! esiste anche il Vogueo

    http://www.vogueo.fr/vogueo/index.jsp

    servizio pubblico che puoi prendere con il navigo anche!

    • Italiani Pocket ha detto:

      Grazie feffe !
      Effettivamente il Vogueo può essere un buon modo per scoprire la Parigi Est e un mezzo di trasporto alternativo per tutti quelli che abitano fuori dal Périphérique (il raccordo anulare per intenderci!).

      • Paola ha detto:

        Peccato che il Vogueo sia stato un servizio sperimentale, terminato a giugno 2011! Nell’agosto scorso (2011), volevamo utilizzare questo mezzo ma … rien a faire! se ne riparlerà nel 2013 e mi auguro che i lavori in Francia non siano come in Italia dove non si sa né quando iniziano né, ancora peggio in quale decennio successivo alla data prevista, finiscano

        • IP ha detto:

          Ciao Paola,
          il primo progetto Vogueo era giustamente per sperimentare se funzionava. A partire dal 2013 sarà di nuovo aperto e verranno aggiunte delle linee… e a Parigi se dicono 2013, vuol dire 2013. 🙂
          Nel frattempo si possono sfruttare le altre 1000 possibilità. 🙂

          • Paola ha detto:

            In effetti i mezzi di trasporto pubblici li abbiamo sperimentati tutti (ci mancava solo il battello), grazie anche ai tuoi articoli, ed abbiamo così piacevolmente scoperto i bus parigini (Balabus compreso), verificando che le distanze non sono poi così lunghe come sembra con la metro, poi che le persone che lo utilizzano molto spesso ci rivolgevano la parola e ci coinvolgevano nei discorsi … forse i bus sono frequentati da persone anziane che non dimostrano quella fretta tipica del parigino medio. 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.