Buone feste a tutti !
22/12/2017
Lista degli aiuti disponibili a Parigi
05/02/2018
Tutti

Il Museo di Montmartre

Non chiedetemi perché ma sento di avere un legame particolare con questo posto. La prima volta che ci sono entrata tanti anni fa mi è sembrato di essere a casa: forse perché è organizzato dentro una vera vecchia abitazione (diranno i più realisti e pragmatici tra di voi), o forse perché qualche mio antenato, o in un’altra vita, ho avuto un qualche tipo di legame con questo posto? Chi lo sa, fatto sta che ci sono ritornata di ricente dopo i lavori di restauro (in occasione della mostra temporanea “Montmartre décor de cinéma“) e ho avuto esattamente la stessa sensazione!

Seguitemi alla scoperta di uno dei musei più affascinanti di Parigi (secondo me).

Al civico 12 della Rue Cortot, lontani dal caos del turismo di massa montmartrois che ha completamente sfigurato place du Tertre e dintorni, vi imbatterete nel Museo di Montmartre, dedicato alla storia della butte e allestito nel 1960 in alcuni degli edifici più antichi del quartiere. Queste case, circondate da giardini, ospitarono numerosi artisti come Auguste Renoir, Suzanne Valadon e Maurice Utrillo. Ed è sempre qui che il Père Tanguy, uno dei primi collezionisti dei quadri impressionisti, aveva la sua boutique di colori. Nel museo scoprirete una collezione unica di quadri e locandine che vi faranno rivivere la storia di Montmartre, l’effervescenza artistica dei suoi ateliers e l’ambiente festivo dei suoi celebri cabarets!

La visita comincia nella Sala Charpentier

dove, davanti a un modellino della collina di Montmartre, potrete rivivere in video la storia di Montmartre attraverso gli occhi di Suzanne Valadon ed entrare così nell’atmosfera del Museo.

Uscendo dalla Sala Charpentier dirigetevi verso la Maison du Bel Air dove è ospitata la collezione permanente

Prima di entrare nel museo fermatevi per approfittare della vista sulla vigna di Montmartre, che è molto più completa da qui piuttosto che dalla strada. Dopodiché entrate nella Maison du Bel Air, una delle case più vecchie di Montmartre, dove nel 1960 venne creato il primo Museo di Montmartre. Le collezioni sono sistemate su tre piani dal parquet scricchiolante e dal leggero sentore di muffa delle pareti che, nonostante la pittura nuova, fa comunque capolino e che sinceramente, secondo me, contribuisce al fascino di questo posto. 🙂

All’interno troverete quadri e locandine di Toulouse-Lautrec, Modigliani, Kupka, Steinlen, Valadon, Utrillo… Il percorso vi condurrà tra stampe che ritracciano la storia della butte, quella del celebre Lapin Agile e del Moulin Rouge. Una sala è dedicata al French Cancan, un’altra al teatro delle ombre e ce n’è anche una con il bancone originale dello Chat Noir!

Per entrare nel secondo spazio del Museo che accoglie le esposizioni temporanee e l’atelier di Suzanne Valadon e Maurice Utrillo

dovrete attraversare il secondo dei tre Jardins Renoir che circondano il museo.

Il pittore visse qui tra il 1875 e il 1877 e ci dipinse i suoi quadri più famosi: il Bal du moulin de la Galette, La Balançoire o il Jardin de la rue Cortot. Il primo giardino si affaccia sulle vigne e il resto di Parigi, il secondo ospita il Café Renoir e il terzo è un’area protetta a cui possono accedere solo i gatti. 🙂

Nell’Hôtel Demarne si trovano le esposizioni temporanee

è stato aperto al pubblico nel 2014 ed è qui che visse Claude de la Rose (detto Rosimond) attore della troupe di Molière, e che si trovava la boutique di Père Tanguy, il mercante di colori degli impressionisti.

Il secondo piano dell’hôtel Demarne ospita l’Atelier-appartamento di Suzanne Valadon e di suo figlio Maurice Utrillo.

Arrivati nel 1912 Suzanne Valadon, Maurice Utrillo e André Utter hanno lasciato una traccia sumbolica profonda al 12, rue Cortot, ma materialmente non era rimasto un granché del loro passaggio. Ma grazie alla fedele ricostruzione da parte di Hubert Le Gall, che è andato a scovare nei mercatini tutti gli oggetti presenti oggi basandosi su vecchie lettere e fotografie, l’atelier, l’appartamento e la camera di Utrillo hanno ripreso vita!

Buona visita!

Informazioni pratiche

12, rue Cortot (Metro: Lamarck – Caulaincourt (linea 12), Montmartrobus : fermata Saules-Cortot)
Sito: www.museedemontmartre.fr
Aperto tutti i giorni 10h-18h (ott – mar) e 10h-19h (apr – sett)
Costi: 9.50€/12€, studenti (18-25 anni) 7.50€/9€, ragazzi (10-17 anni) 5.50€, bambini sotto i 10 anni gratuito. Audioguide gratuite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.