Il concetto di aperitivo
06/02/2017
Elio e le storie tese alla Bellevilloise – vinci un ingresso!
27/02/2017
Tutti

Pocket Louvre: visitare il Louvre in 1h30

Il Louvre è una brutta bestia, nel senso che venire un week end a Parigi e passare 8 ore lì dentro non è molto consigliabile. L’ideale per visitare il Louvre sarebbe di vederlo a pezzetti… ma bisogna abitare qui per poterlo fare! :-) Di conseguenza, visto che tutte le volte che qualcuno mi viene a trovare vuole andare al Louvre, con gli anni ho messo a punto un percorso express di massimo un paio d’ore, per vedere le opere principali senza starsi a stressare e poter fare visite più dettagliate in eventuali altri viaggi parigini.

Ecco il risultato!

Uno speciale ringraziamento a Ilaria ed Enzo, miei accompagnatori nella prima versione di questo itinerario anni fa, che hanno avuto la pazienza di seguirmi anche dopo che mi sono accorta che avevo stampato il percorso per disabili!

Tutte le immagini sono state scattate dal mio fotografo personale e preferito… ammiomarito V. Valentino.

Come arrivare e da dove entrare

L’errore classico è di voler entrare dalla piramide principale in mezzo alla piazza, in bocca al lupo! Per fare meno fila avete due opzioni:

  1. Direttamente dalla metropolitana: LINEA 1 (gialla) o 7 (rosa), fermata Palais Royal-Musée du Louvre. Seguite l’uscita Musée du Louvre/Carrousel du Louvre e così facendo vi troverete nello pseudo centro commerciale sotto al Louvre (le Carrousel) entrando direttamente da sotto la Piramide piccola.
  2. Dalla rue de Rivoli: se siete già in zona e non arrivate in metropolitana, entrate al 99 rue de Rivoli, l’ingresso esterno del Carrousel du Louvre che riconoscerete da una tenda rossa.

NOTA BENE: si tratta del LOUVRE, la fila ci sarà SEMPRE! I consigli che vi dò è per farne un po’ di meno.

ACCESSO PRIORITARIO: se acquistate i biglietti in anticipo, o rientrate in uno dei casi per l’ingresso gratuito, avete l’accesso prioritario sugli altri e a quel punto potete passare dalla piramide principale in mezzo alla piazza o dalla porta Richelieu (lato rue de Rivoli), dedicata eslusivamente agli accessi prioritari.

Tariffe

L’entrata è GRATUITA (con giustificativo!) per:

  • Meno di 18 anni
  • 18-25 anni (europei)
  • Il venerdì dopo le 18h per i -26 anni
  • Disoccupati (con giustificativo francese)
  • Disabili e chi li accompagna

Per gli altri il biglietto costa 15€ alle casse, se acquistato in anticipo costa qualche euro in più.

GRATIS PER TUTTI la prima domenica del mese (tranne da aprile a settembre) e il 14 luglio.

Biglietteria

La BIGLIETTERIA si trova sotto la piramide principale, quindi per prima cosa bisogna fare la fila per entrare e solo DOPO potrete comprare i biglietti.

  • Se rientri in uno dei casi con ingresso gratuito NON HAI BISOGNO di ritirare un biglietto.
  • Se sei già in possesso di un biglietto comprato in anticipo, NON HAI BISOGNO di ritirare un altro biglietto alle casse del Louvre.

Per comprare i biglietti in anticipo e quindi avere un accesso prioritario (ma pagando il biglietto di più) avete tre possibilità:

  1. L’ufficio del turismo e vanno ritirati direttamente lì;
  2. La FNAC e ritirati in una delle FNAC con Biglietteria;
  3. Il sito TIQETS e ritirati all’edicola che si trova all’uscita delle scale mobili della metro su Place Royal.

Guardaroba

Se avete borse di dimensioni superiori a 55x35x20cm non potete entrare nel museo, ma avete a disposizione un guardaroba gratuito con armadietti di tutte le dimensioni che si chiudono con un codice personale (idem per gli ombrelli).

Itinerario

Una volta fatta la fila e arrivati sotto la piramide principale, dirigetevi verso l’entrata DENON, salite le scale mobili, continuate dritti, salite le scale e poi la scala a chiocciola seguendo Scultures italiennes sulla destra, verso il Rez de Chaussé.

Non fermatevi nella Salle du manège, salite ancora verso sinistra e poi girate a sinistra per arrivare nella Sala 4 – la Galérie Michel Ange. In questa sala troverete: Amore e Psiche (Canova) e gli schiavi di Michelangelo.

Tornate all’inizio della sala, continuate sempre dritti e salite al primo piano attraversando una galleria e seguendo il cartello Pitture italiane con la faccia della Gioconda. Nel frattempo date un’occhiata alla Vittoria di Samotracia che appare in alto, ma sappiate che ci passerete dopo.

Salite le scale verso la Vittoria di Samotracia e fermatevi prima dell’ultima rampa, girate a destra o a sinistra ed entrate nel corridoio della pittura francese. Nel corridoio fermatevi principalmente su tre quadri: l’incoronazione di Napoleone, il naufragio della Medusa e la Libertà che guida il popolo.

Quando siete all’altezza dell’incoronazione di Napoleaone ammirate la Vittoria di Samotracia che si intravede in fondo al corridoio, poi proseguite verso la seconda metà del corridoio in cui potrete ammirare gli altri due quadri.

Tornate indietro nella sala che unisce i due corridoi ed entrate nella porta a destra, che vi porta alla stanza della Gioconda (che si troverà esattamente dietro alla parete che avrete di fronte). Se proprio volete, cercate di farvi spazio a gomitate tra le decine di turisti che cercano di immortalare il quadretto (è una cosa che odio!), poi giratevi dall’altra parte per ammirare Le nozze di Cana (Veronese) quello si che è un quadro! :-)
Prendete  il passaggio a sinistra delle Nozze di Cana ed entrete nel corridoio della Pittura italiana, girate a sinistra per trovare tra l’altro sulla destra La vergine delle rocce di Leonardo Da Vinci.

Percorrete tutto il corridoio fino in fondo, arrivati alla grande porta di legno vi troverete di fronte a due cartelli di divieto d’accesso e con la mandria di turisti in controsenso che seguono tutti lo stesso percorso verso la Gioconda.

  • Se non c’è nessuno che controlla voi imboccate spudoratamente il passaggio e in fondo alla sala girate a sinistra per ritrovarvi alla Vittoria di Samotracia e poterla ammirare da vicino.
  • Se invece non vi fanno passare, girate a sinistra, attraversate la sala e quando uscite la Vittoria di Samotracia sarà sulla vostra destra, ma nascosta dalle colonne.

Lasciando la Vittoria alle spalle, scendete la scalinata e girate subito a destra prima della galleria. Continuate a scendere, proseguite dritti e dopo la Salle de Diane, appena vedete il marmo rosso alle pareti, sulla destra sarete abbagliati dalla Venere di Milo.

Arrivati a questo punto sarete già parecchio stanchi e vi consiglio di seguire l’uscita che vi farà passare dal Louvre medievale e che nonostante sia quella più vicina vi farà camminare ancora un po’.

Se vi restano le forze e vi piace l’Egitto, dalla Venere di Milo potete continuare a seguire il corridoio fino alla fine e poi scendere per andare a visitare la parte egiziana, secondo me molto affascinante, ma attenzione perché per uscire dovrete rifarvi tutto il percorso al contrario, calcolate bene se ne avete ancora le forze!

Per info: l’unica mummia del Louvre si trova nella sala 15 del Rez de chaussé (quando risalite dalla cripta di Osiris nella sala 13, è la stanzetta un po’ nascosta che si troverà dietro di voi).

Et voilà! Avete così visto le principali opere del Louvre, senza perdervi (spero!), senza stancarvi troppo e con la voglia di tornarci per scoprire nuovi settori del museo.

187 Comments

  1. Rosa ha detto:

    Ciao
    Molto interessante
    Sicuramente seguirò i tuoi consigli per la visita al Louvre.
    Hai un itinerario veloce anche per il museo d’Orsay?

  2. Mario ha detto:

    Visitato oggi il Louvre con mia moglie e le nostre figlie.
    Complimenti, la tua guida ci è stata più che utile. In un ora e mezza abbiamo fatto il giro che hai indicato, facendo foto e fermandocianche ad osservare.
    Volevo avvisare chi andrà a visitare il Louvre in questi mesi che la sala dove è raffigurata l’incoronazione di Napoleone e chiusa fino all’autunno e le nozze di Cana del Veronese erano coperte.

    • IP ha detto:

      Grazie per l’info Mario! E sono felice che la “pocket” visita vi sia piaciuta! 🙂

      • Mario ha detto:

        Grazie a te per aver messo a disposizione di tutti questa pocket guida.
        Noi personalmente ci siamo concessi un’altra mezz’ora per visitare una parte dell’antico Egitto.
        Consiglio di entrare al Louvre subito in orario di apertura perché già dopo le 10.30 era pieno soprattutto di gruppi.

    • Berardino Francesca ha detto:

      Dico solo una parola : FANTASTICA! ho seguito alla lettera le indicazioni e in due ore ho visto tutte le opere principali evitando che figlia e marito iniziassero a sbuffare. Mancano all’appello l’incoronazione di Napoleone e le nozze di Cana del Verobese in restauro. Il mercoledì il Codice di Hammurabi (zoba Richelieu) è sempre chiuso e mia figlia che lo aveva appena studiato è rimasta delusa. Ma a parte questo il giro suggerito è stato favoloso! Niente coda coi biglietti fatti in anticipo on line e il tragitto suggerito ha permesso di fare tutto in tempi umani. Grazieeeeee. Francesca e Family da Torino (ti seguirò x sempre! Devo portare la family anche a lisbona, madrid e Barcellona e praga….hai creato suggerimenti x queste città? )

      • IP ha detto:

        Francesca ma tu mi commuovi. 😁😍 grazie a te per il favoloso commento e le informazioni. E no, per fare le altre città così bene dovrei viverci e non sono ancora onnipresente… per ora! 😜 a presto!

    • Lauren ha detto:

      Ciao! Anche la libertà che guida il popolo è coperto?

  3. Alessia Dimitri ha detto:

    Ciao Elena, grazie mille per la tua guida che testero’ venerdi’ e ti daro’ un riscontro: solo una domanda: all’inizio, dove parli dell’ingresso con biglietto già in possesso, non citi il Paris Museum Pass: che tu sappia, con quello si può entrare con le modalità che hai indicato per il biglietto comprato in anticipo? Grazie

  4. Nicoletta ha detto:

    Anche io mi associo ai complimenti! Ieri (io, mio marito e le nostre figlie di 9 e 16 anni) abbiamo visitato il Louvre seguendo il tuo percorso, che hai descritto benissimo, e abbiamo potuto ammirare in poco tempo le opere più importanti, quelle da te consigliate! Abbiamo continuato visitando anche la zona sugli Egizi, abbiamo visto l’unica mummia del museo e abbiamo raggiunto anche il famoso codice di Hammurabi. Entusiasmante esperienza grazie soprattutto ai tuoi consigli, grazie!!!

  5. giuseppecorsaro ha detto:

    Fatto stamattina, è andata benissimo. Io l’ho un po allungato con egizi e codice di hammurabi (bellissimo e bellissime la sala con le statue giganti a fianco).
    3 ore. Peró per ogni quadro o statua da te citato ci siako fermati a leggere su wiki.
    Grazie e complimenti.

  6. Titti ha detto:

    Mille volte grazie per la tua guida! Ho eseguito il percorso come descritto nel post, proprio ieri mattina con le mie bimbe di 5 e 9 anni…et voilà in meno di 2h abbiamo visitato questo meraviglioso Museo! Lo consiglio a tutti! Voto 10+ : )

    • IP ha detto:

      Ma grazie!!!! Quindi è ancora abbastanza aggiornato? Andrò comunque a fare un giro ad ottobre quando ricominciano le domeniche gratis. 🙂

  7. Gabriella ha detto:

    Grazie per questa guida chiara e precisa. Siamo riusciti a visitare il Louvre al meglio!

  8. Michele ha detto:

    Buongiorno, ho letto che alcune stanze il venerdi sera sono chiuse, non sono riuscito a capire però quali opere siano all’interno delle stesse, mi sapreste dire eventualmente quali opere non si riescono a vedere il venerdi sera?
    grazie mille

  9. Barbara ha detto:

    Ciao’ grazie delle preziose info…mi torneranno utili! Io Vorrei acquistare i biglietti in anticipo per evitare la coda, ma nel sito TIQETS MI CHIEDE DI INSERIRE DATA E ORA! Vorrei sapere se È per pura indicazione oppure sono tenuta a rispettare il giorno e L’orario fornito al momento della prenotazione on line? Grazie

    • IP ha detto:

      Ciao Barbara, devi scegliere giorno e ora e poi hai, mi sembra, mezz’ora per entrare a seconda dell’orario scelto (è scritto sulle condizioni di acquisto e/o sul biglietto). A presto

  10. Fabrizio M. ha detto:

    Complimenti e grazie. Abbiamo utilizzato il tuo percorso, semplice e preciso nella spiegazione. Ottima scelta lo consiglierei a tutti. Cinque stelle per te. Ciao
    Fabrizio M.

  11. […] rimasto anche del tempo per andare a spasso per la città, che conoscevo pochissimo e per godermi il Louvre in un’ora e mezza (a proposito, ecco un’utile guida per riuscire in qu…, fare un giro della meravigliosa Opera, visitare Notre Dame e la Saint Chapelle – che lascia […]

  12. raffaele ha detto:

    Ciao!! grazie al tuo post la visita è stata veloce, precisa e bellissima!!! grazie!
    Raffaele

Rispondi a Una siciliana a Parigi: al Roland Garros con Longines | The Wardrobe Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.