Come immatricolare una macchina europea in Francia
28/08/2020
Tutti

I cavalieri della crema Chantilly

Credevo di aver visto tanto nella mia vita, poi ho conosciuto uno scudiero frustatore di Chantilly (la traduzione italiana neanche esiste, me la sono inventata)! 😀

Prima di entrare nel vivo del discorso vi faccio un breve preambolo per spiegarvi perché l’argomento mi ha molto intrigata. Anni fa per un mio compleanno i miei genitori sono venuti a trovarmi a Parigi. Mamma (cuoca provetta) voleva fare la panna montata e abbiamo passato il pomeriggio con lei alle fruste e mio padre che faceva avanti e indietro dal supermercato per comprare confezione su confezione di crème liquide (che credevo essere il corrispettivo della panna liquida, ma qua la panna liquida non esiste!), che chiaramente non montava! Dopo un’ora di schizzi ovunque senza nessun risultato abbiamo abbandonato e comprato la panna spray, vergogna!

Ecco perché conoscere uno scudiero della panna montata mi ha esaltata!

Tutto accade una sera a cena da amici (in mini comitato, tranquilli!) quando durante la previa organizzazione, alla classica domanda “Cosa porto?”, l’ospitante mi risponde “Quello che vuoi, io mi occupo del dolce e della Chantilly. Ah, a proposito, lo sai che sono “scudiero frustatore” ufficiale? Ho anche un diploma!”, segue foto del diploma. Io comincio a ridere pensando che mi stia chiaramente prendendo in giro, e invece no!! Il mio amico ha un autentico diploma di scudiero rilasciato dalla Confraternita dei cavalieri frustatori di crema Chantilly!

Dopo il primo attimo di sbalordimento mi rendo conto di trovarmi di fronte a una rarità e gli impongo di impartirmi una lezione privata a fine cena, perché non so voi ma personalmente sono passata da diverse fasi di apprendimento: in Italia per me la crema Chantilly era il mix di panna e crema pasticcera, poi ho capito che la traduzione di Chantilly è panna e basta, e infine la famosa cena durante la quale ho capito una volta per tutte cos’è veramente e soprattutto con quali ingredienti si prepara.

Condivido con voi le scoperte principali da pivella della cucina:

  1. La Chantilly si fa con la crème fraiche, che in Italia non esiste. Avete presente quella panna un po’ acida che mettono ovunque, anche sulla pizza e soprattutto nella carbonara? Ecco quella. Una roba divina se usata bene e soprattutto nelle ricette francesi e non italiane, ehehehe.
  2. La Chantilly è densa e grassa, se si sbatte troppo infatti diventa burro! Una robina leggera insomma.
  3. La “Confraternita dei cavalieri frustatori di crema Chantilly” esiste veramente, QUI AVETE LA PROVA !

Insomma, mamma, ora possiedo tutta la conoscenza e la saggezza per una vera panna montata alla francese, la prossima volta non ci facciamo fregare!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.