La fête de la musique – 21 giugno
16/06/2019
Il diritto alla formazione degli Autoentrepreneurs
31/07/2019
Tutti

I pic-nic parigini

Una volta una mia cara amica venuta a Parigi per lavoro, e che ho ospitato per un mese, mi ha fatto notare una cosa che, a lungo andare, avevo dimenticato. A Parigi conosciamo e apprezziamo il valore del bel tempo (perché è aleatorio) e ne approfittiamo al 100%! Quando a Parigi esce un raggio di sole infatti bisogna approfittarne, perché non si sa mai quanto durerà: un’ora? Un giorno? Un minuto?

Se per caso affacciandovi alla finestra vi rendete conto che avete ricevuto la grazia, la prima cosa da fare è abbandonare qualsiasi progetto della giornata, chiamare tutti i vostri amici (o anche no! Come vi pare!) e buttarvi a fare un pic-nic, cosa che faranno tutti, e dico proprio tutti, gli abitanti di Parigi! Inoltre a partire da marzo c’è luce fino anche alle 23h e alcuni parchi restano aperti fino a tardi (negli ultimi anni anche tutta la notte a causa della famosa canicule che i francesi non reggono :-p)!

Esistono due tipi di picnic: quello classico, di giorno, con cibaria ed eventualmente qualche gioco, e quello serale che potrei battezzare aperitivo-mangiatorio-picnic. Il concetto è sempre lo stesso: ci si ritrova in qualche punto ben studiato, ognuno porta qualcosa da bere e da sgranocchiare (in generale ci si ritrova sempre con 8 kg di baguettes, 1000 forme di camembert e patatine, pomodorini e houmous a volontà, oltre a litri di vino e birra bien entendu!), e si chiacchiera fino a tardi godendo del momento di grazia e del paesaggio che non è proprio da buttar via ecco. 😉

Questi sono i miei posti preferiti per i pic-nic / apéros, e i vostri?

Di giorno

buttes chaumont

Parc des Buttes-Chaumont

È un parco ricavato da un’antica cava di gesso e quindi fatto di collinette che si sviluppano intorno a un laghetto. Si trova nel 19° arrondissement e il fatto di essere in altezza permette di godere di un bel panorama. Anche se per stendersi non è proprio la migliore opzione vista la verticalità dei prati, resta uno dei miei parchi preferiti!
bois de vincennes

Bois de Vincennes

Antico terreno di caccia, si estende a Est di Parigi e si sviluppa verso la periferia. Il parco è immenso e potete entrare da svariate fermate di metro e RER (guardate sulla mappa!) e all’interno, oltre ai classici prati e laghetti, trovate il Castello (che si può visitare), un tempio buddista, il Parc floral dove d’estate fanno il Festival Jazz, ecc…
parc de la villette

Parc de la Villette

Enorme parco nel 19° arrondissement attraversato dal canale dell’Ourcq. Oltre a essere un luogo piacevolissimo per i picnic, si può approfittare anche dei numerosi eventi organizzati (soprattutto d’estate).
parc montsouris

Parc Montsouris

Questo parco è uno dei più grandi di Parigi e si trova nel 14° arrondissement. La vicinanza con la Cité Universitaire fa si che il parco sia il posto preferito degli studenti che vivono nella Cité U. Durante le Giornate del patrimonio è possibile visitare la costerna d’acqua di Montsouris che racchiude un terzo dell’acqua potabile dei parigini.
parc monceau

Parc Monceau

Questo è un po’ fuori mano per me che venero l’Est parigino, ma visto che abbiamo amici che abitano non lontano sto cominciando ad andarci ed è proprio carino. Si trova nell’8° arrondissement ed è molto elegante, come il quartiere in cui si trova d’altronde.
Square_des_Jardiniers_@_Paris_11

Gli squares sotto casa

E poi c’è l’opzione giardinetto sotto casa (i cosiddetti squares), Parigi è piena e anche se non lo sapete ne avete per forza uno vicino casa (spesso sono nascosti e bisogna scovarli). Sono tutti dotati di aiuola più o meno grande, panchine, area giochi per i bimbi e a volte anche bagni pubblici. Questa è l’opzione che mi piace di più in caso di flemma. :-p

Di sera

Quai-Saint-Bernard-©-OTCP-Amelie-Dupont

Quai Saint Bernard

È la parte di Senna che scorre sotto l’Istituto del mondo arabo, verso la gare d’Austerlitz. Questa parte dei quais è molto carina perché munita di tre piccola arene in cui si balla (salsa, tango e swing) e si suona, il tutto accompagnato a volte da giocolieri vari.
canal saint martin

Canal Saint Martin (lato République)

Il canale è lungo, ma la parte dove vado più spesso è quella verso République. Vi ricordate la scena del film Amélie Poulain dove la protagonista getta i sassolini dal ponte? Ebbene, si tratta proprio di uno dei tanti ponticelli pedonali del Canal Saint Martin. 🙂
Passerelle de Solférino de nuit

Passerelle Léopold Sédar Senghor

È un ponte pedonale di legno da cui si gode di una vista magnifica: da una parte Notre Dame, dall’altra il Grand Palais e la Tour Eiffel, posto perfetto per un aperitivo al tramonto! Sotto alla passerella si trovano le Berges de Seine rive gauche con tavoli, giochi e animazioni.
quai de seine

Quais de Seine

E poi in generale ogni angolo a bordo Senna dove si può scendere e non ci sono macchine è perfetto per un picnic ! Avete l’imbarazzo della scelta!

Questi sono solo alcuni dei posti che frequento io. Parigi rigurgita di angolini sconosciuti e più o meno nascosti, lascio a voi aggiungere altre idee, così ne approfitto anche io! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.