A deux temps – partecipa agli ateliers coreografici di Johan Amselem
12/06/2017
Pass jeunes – attività gratuite a Parigi per i 15-25 anni
26/06/2017
Tutti

La fête de la musique – 21 giugno

19Il 21 giugno, tutti gli anni, si festeggia l’arrivo dell’estate con la festa della Musica. Evento francese creato nel 1982 e diventato piano piano internazionale, ho scoperto la fête de la musique qui a Parigi nel 2003, poco dopo il mio arrivo dall’Italia. Che piova, che ci sia il sole, che sia di sabato o in mezzo alla settimana, Parigi festeggia il solstizio d’estate ogni anno, il 21 giugno, dal primo pomeriggio a notte fonda. La città si trasforma in un concerto generale, con musicisti sparsi in ogni angolo (ufficiali e non) e concerti organizzati in ogni quartiere.

Come per tutti gli altri eventi parigini che prevedono lo spostamento di masse enormi di persone, ecco i miei consigli del tutto personali per godersi al meglio la festa senza contrattempi:

GUARDATE IL METEO E AGITE DI CONSEGUENZA

Perché Parigi, si sa, è capricciosa, e se ora c’è il sole, fra un’ora chi lo sa.

PROCURATEVI IL PROGRAMMA IN ANTICIPO

E studiatevelo per identificare i quartieri con i musicisti che vi interessano per evitare di trovarvi a vagare senza meta nella folla e alla fine non vedere nulla. Se poi volete vagare senza meta, identificate comunque una specie di percorso da seguire, sarà tutto molto più piacevole!

SE NON SIETE AMANTI DELLA FOLLA UBRIACA E DEL BORDELLO

vi sconsiglio vivamente di ritrovarvi (soprattutto la sera) nelle zone centrali tipo Les Halles, rue de Rivoli, quartiere latino e compagnia bella.

SE INVECE FATE PARTE DELLA FOLLA UBRIACA E DEL BORDELLO

vi consiglio vivamente le zone centrali la sera! :-p

Durante la festa della musica si possono fare scoperte molto interessanti, non esitate a curiosare in ogni angolo e ad informarvi sugli artisti che suonano.

Allora godetevi il 21 giugno, incrociate le dita perché non piova e “à vous de jouer” (in tutti i sensi!)

Informazioni pratiche

10 Commenti

  1. Adriana ha detto:

    Ehm…Je voulais dire à bientot!!! et pas à “binetot” :))

  2. Adriana ha detto:

    Cara Elena,
    volevo farti i complimenti per la precisione e infinità di notizie e argomenti che il tuo sito riporta. Sto per trasferirmi a Parigi e cerco casa e lavoro. Non sai quanto mi sia utile ogni giorno il tuo sito. Anch’io ho vissuto già all’estero e so quanto siano preziosi consigli a neofiti e “spaesati”. Ti ringrazio tanto e spero di conoscerti un giorno.
    A’ binetot!
    Adriana

  3. francesca ha detto:

    Grazie…il tuo sito mi è stato molto utile per fare una ricerca molto pallosa per la mia prof di francese!

  4. Marco ha detto:

    Festa de la musique questa volta molto molto deludente!
    Concerti non al livello degli ultimi due anni,
    concerto al Grand Palais blindato che facevano un sacco di storie all’ingresso e ciliegina al ritorno: mètro chiusa al solito orario
    e noctilien in sciopero. Assurdo!
    Da dimenticare

  5. Giuseppe ha detto:

    Basta che non sia come la nuit blance…

  6. Giuseppe ha detto:

    Ops! volevo dire del martedì. Pardon

  7. Giuseppe ha detto:

    Buongiorno a tutti, qualcuno di voi sa per caso fino a che ora del mattino di lunedì si protrae la festa?

  8. Italiani Pocket ha detto:

    La fête de la musique è anche un po’ ‘imbecillità’ visto che stanotte alle 3h30 siamo stati svegliati da un gruppo di gente con tamburi, trombe e quant’altro che forse non aveva capito che quest’anno il 21 giugno capitava di domenica e che stamattina “alcunid i noi” sarebbero dovuti andare a lavorare… vabbé… la madre degli imbecilli è sempre incinta no? 🙂

    Spero che abbiate approfittato della festa anyway…

  9. haruki ha detto:

    a proposito di magia… anni fa nel corso di questa splendida iniziativa passeggiando tra musica, sorrisi, danzatori e danzatrici… così per “magia” ho rincontrato una mia vecchia amica di roma di cui erano ben 7 anni che ne avevo totalmente perso le tracce…
    Incroyable!!! 😯
    c’est la fete de la musique

  10. Auramaga ha detto:

    Oltre a tanta tanta musica, ci sono anche bravissimi artisti da strada, un po’ ovunque. Ottimo per godersi numeri di giocoleria e spettacoli piacevolissimi.
    Si sa, come in tutte le manifestazioni di massa, si trovano anche degli emeriti incapaci… ma anche questo fa parte della magia.

    Buona festa della musica!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi