Pass jeunes – attività gratuite a Parigi per i 15-25 anni
26/06/2017
La festa nazionale del 14 luglio
10/07/2017
Tutti

Parigi d’estate – piccola selezione degli eventi che amo

© Grichka Martinetti

Da inizio giugno Parigi si prepara all’estate con tante iniziative per approfittare della città, dell’aria aperta e in teoria del bel tempo, anche se quest’ultimo punto è altamente aleatorio, ma la speranza è l’ultima a morire! Ecco una piccola lista degli eventi estivi parigini (gratuiti o veramente poco cari!) che mi piacciono di più e a cui cerco sempre di partecipare.

Allora per quelli che restano a Parigi l’estate, godetevi tutto ciò che Parigi ha da offrirvi… eccetto sole-mare-sabbia-caldo! 🙂

paris_jazz_logo

17/06 - 30/07: Paris Jazz Festival

Al Parc Floral nel Bois de Vincennes, ogni sabato e domenica.
la-chaise-et-l-ecran

07/07 - 18/08: La chaise et l'écran

Nell'11° arrondissement. Programmazione di film all'aperto il week end. La cosa simpatica è che bisogna portarsi la propria sedia per guardare i film.

fnac_live2017

6.7.8 luglio: FNAC LIVE

Bei concerti gratuiti sulla piazza davanti all'Hôtel de Ville (accesso libero) e nel salone interno dell'Hôtel de Ville (solo su invito da ritirare alla Fnac).
villette_logo

20/07 - 20/08: Cinéma en plein air alla Villette

Prevedete delle coperte perché la sera è umido e rischiate di avere freddino, ma l'esperienza ne vale pena.

paris_plage_2017

08/07 - 03/09: PARIS PLAGE

Interessante per passeggiare sul lungosenna e approfittare dei concerti, ma tristissima come "spiaggia" (meglio un parco se proprio c'è il sole!).
que faire a paris logo

QUE FAIRE A PARIS

E su questo sito trovate tutti ma proprio tutti gli eventi (estivi e non) parigini!

28 Commenti

  1. Donna ha detto:

    ciao a tutti…venerdi andrò a parigi per la mia prima volta col mio lui..si il 6 di luglio!!!c’è qualcosa di intersessante in giro???o soffrirò solo il caldo??? grazie mille!!!

  2. STEFANO ha detto:

    propongo raccolta di firme per abolire PARIS PLAGE! è di una tristezza senza pari, qualunque festa di paese nel più piccolo borgo è decisamente più eletrizzante…

  3. Sara ha detto:

    Ho trovato un sacco di informazioni su questo blog per quanto riguarda Parigi. Forse posso consigliare a qualcuno di leggere anche alcuni articoli scritti, da chi è stato lì, che ho trovato su questo sito: http://it.omnidreams.net/c/20-parigi

  4. VaKa85 ha detto:

    Appena tornati da Parigi, sempre bellissima!

    ma questa spiaggia… che tristezza… 🙂
    sarà che abbiamo preso il tempo orribile in tutta la settimana, ma questi angoli con un pò di sabbia buttata lì non sembrano il massimo… senza offesa eh 😉

    • IP ha detto:

      A me la spiaggia di Paris Plage mi fa enormemente tristezza, tranne la parte alla Villette che è più carina. Le cose interessanti di Paris Plage sono tutti gli eventi intorno (cinéma, concerti, ecc…)

  5. Marzia ha detto:

    Ciao!
    a Paris Plage vi consiglio il parco a rue de Bretagne…. La spiaggia concepita in questo modo è un nido di microbi , infezioni e malattie!
    La spiaggia non é “lavata” da nessuno , cosa che accade al mare.

    Al parco per lo meno l’erba viene innaffiata e c è un bagno pubblico gratuito ,sterilizzato ogni qual volta qualcuno accede, di fianco .

    baci

  6. Irene ha detto:

    ciao a tutti!
    mha a me sta molto pensiero venire a parigi…cadrò in depressione di sicuro per il non-sole!speriamo bene!
    comunque vorrei cogliere l’occasione per raccontarvi una cosa che mi è accaduta qualche giorno fa e che mi ha fatto davvero rimanere molto scioccata e demoralizzata!
    allora ero a lavoro (lavoro in una gelateria artigianale qui in italia nel paese dove abito) ed entra una famiglia, ma io NON avevo capito che erano turisti FRANCESI, quindi mi riferisco a loro con un sorriso ed un “prego ditemi, cosa desiderate?” al che il paterfamilias mi fa “no prego…frances!!” io che ancora non so molto bene il francese gli ho risposto gentilemente in francese “non parlo francese mi dispiace!”. in genere ci si fa capire in latri modi, per voler un gelato poi non è complicato!ma loro molto “schifiti” dicono cose in francese per me incomprensibili anche perchè molto molto velocemente e non ho fatto in tempo a dirlgi qualcosa altro per farmi capire, o per dirgli le tre parole in francese che conosco ovvero le chat, le cryon, le chapeu, che questi hanno preso e se ne sono andati!io ci sono rimasta davvero di mxxxda è la parola giusta!!
    ma come si fa a ragionarci con questi francesi???
    sono sicurà che quando sarò a parigi litigherò con tutti!li odio non li ho mai sopportati e mi sta molto pensiero abitare per 10 mesi a parigi!uff!!tiratemi un po’ su di morale per favore!!=(

    • IP ha detto:

      Irene prendila con filosofia, per fortuna non sono tutti così… anche se purtroppo a causa della minoranza poi si creano i clichés! 🙂
      Per cambiare idea su Parigi leggi quanto è bella e le cose che puoi fare… e per farti due risate gli aneddoti che racconto.

      • Irene ha detto:

        ho già letto tutti i post non ti preoccupare!!!ahaha me lo sono spulciato tutto questo blog!spero di cambiare idea quando arriverò su…spero di imparare il francese il prima possibile e spero di trovare un lavoretto il prima possibile!!!dato che non so pariticamente nulla di francese, pensavo di portare i primi curriculum a ristoranti, gelaterie italiane mentre imparo un po’ di francese, perchè ho paura che se faccio un colloquio e vedono che non lo so parlare, non credo che premderà nessuno!te che ne dici?

        • IP ha detto:

          Esempio: il mio uomo è venuto a Parigi che spiccicava due parole di francese (tipo il tuo canematitacappello, ahahah), al primo colloquio gli hanno detto che era bilingue (per farti capire il livello di linguismo che hanno qui) e dopo nemmeno 6 mesi parlava correttamente a lavoro con i colleghi.
          SOlo una cosa… secondo me non ti devi andare a impelagare in lavori con gli italiani perché 1. non imparerai mai il francese 2. non ti faranno mai un contratto e non saprai mai cosa vuol dire avere dei diritti da lavoratore! ;-p (bon… questa era un po’ polemica, poi mica son tutti così, però il lupo perde il pelo ma non il vizio)

          • Irene ha detto:

            ok!grazie mille gentilissima come sempre!=D
            mi hai tirato su di morale comunque!!ahaha ciao grazie ancora!

    • Marzia ha detto:

      Ciao Irene,

      mi permetto di portarti la mia esperienza da italiana fiera di esserlo !
      Ero appena arrivata in Francia, ho studiato francese e lavoro con paesi francophoni, durante un meeting un mio cliente mi correggeva in continuazione. Cio’ faceva si interrompermi sempre e rendermi sempre meno professioale, premetto lui ha circa 46 anni io 34.
      Non ho fatto piu’ di tanto!All’ennesima correzioni e ho iniziato a parlare in inglese, poi in tedesco e infine in spagnolo.
      Il caro signore ha smesso di correggermi! I francesi non parlano che la loro lingua !

      • Irene ha detto:

        ahahaha grande marzia!!!si è vero parlano solo francese e non si sforzano minimamente a imparare altre lingue!!MHA!!speriamo di incontrarci tutte su a parigi!!;) ciao ciao buona giornata!

  7. Nanuciao ha detto:

    Ma davvero a Parigi non fa mai caldo-caldo?
    Io son venuto l’anno scorso una settimana ad aprile, ed ero stracoperto immaginandomi un posto piovoso e un clima rigido, ma era stupendo, faceva caldo!

    Certo, ha piovuto un giorno su 7, ma gli altri 6 si schiattava, avrà fatto 27 gradi, aprile!

    Ho avuto fortuna??!

  8. Paola ha detto:

    Eh si il mondo è mal spartito … io qui a sciogliermi con 37° fuori e clima a chiodo, invidiando i 18° di Parigi e voi che anelate caldo!
    Ma tra due settimane arrivo lì anch’io.

    • Paola ha detto:

      Ora IP hai anche si autorisponde!
      Dopo aver lasciato questo commento, nell’agosto 2009 arrivai a Parigi e soffrii moltissimo il caldo, credo fosse l’unica settimana completamente assolata di tutta l’estate; in più avevamo un’appartamento a sud al 5° e ultimo piano di un palazzo dove nemmeno di notte l’aria rinfrescava. Ma quest’anno ci ritorno ancora un’altra volta … però appartamento climatizzato! Paola affezionata lettrice di questo sito e “Parigidipendente”

  9. irene ha detto:

    Anche io passo l’estate qua a Parigi, a “me les pèler”…Grazie per questo post, e non solo per questo !

  10. VaKa85 ha detto:

    eh ti capisco 🙂 sempre pioggia non va bene…
    comunque ti assicuro che se capiti in Italia in questi giorni la tua voglia di sole e caldo verrà soddisfatta 😀

    • Italiani Pocket ha detto:

      Perché siete cosi’ cattivi!!! Lo so che in Italia c’è la vera estate, per quello divento matta!! I miei unici 15 giorni di ferie saranno ad agosto e saranno gli unici dell’anno di mare e caldo!! Ma che ho fatto per meritarmi tutto questo!! ;-p

  11. Nandina ha detto:

    quando piove tutti i giorni, poca gioia di vivere 🙂
    Carissima, grazie per la sintesi di tutti i link, che con tutto quel che c’è da fare e da vedere ci si perde!!!! 🙂

    Già adocchiato Pars quarties d’ete per esempio 🙂

  12. VaKa85 ha detto:

    “…almeno godetevi tutto cio’ che Parigi ha da offrirvi eccetto sole-mare-sabbia-gioia di vivere!”

    nel senso che parigi non offre gioia di vivere?? 🙂

    • Italiani Pocket ha detto:

      Nel senso che a partire da Marzo, appena la temperatura supera i diciamo 26° (il che è RARO!) i parigini cominciano a soffrire gridando “oddio! la canicule!!”, mentre io, disperata, cerco i 30°, il sudore, l’ascella pezzata che mi ricordi che siamo nella “bella” stagione… e tutto cio’ dura almeno fino a settembre, il 21, quando è di nuovo ufficialmente autunno e il mio cervello si rassegna! 🙂

      Era del tutto personale come commento… ho bisogno di sole io!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi