Come abbonarsi a Internet
09/01/2016
Marlene Kuntz a Parigi – Vinci un ingresso al concerto!
08/02/2016
Tutti

L’iscrizione all’AIRE

Abbiamo firmato un contratto d’affitto, ci siamo iscritti alla CAF (eventualmente), abbiamo aperto un conto in banca, fatto un abbonamento del telefono e siamo in possesso della Carte Vitale. L’ultimo passo da affrontare, quello psicologicamente più duro e quello che segna l’entrata ufficiale nella schiera degli emigrati, è l’iscrizione all’AIRE.

Questa strana sigla indica l’Anagrafe della popolazione Italiana Residente all’Estero e l’iscrizione è obbligatoria a partire dal terzo mese di residenza all’estero se si abiterà all’estero per più di un anno (nel senso che dopo tre mesi che abitate in Francia e sapete che ci rimarrete almeno un anno, dovete segnalare al vostro Comune italiano che abitate all’estero con tutto quello che ne consegue).

Informazioni principali

  • l’iscrizione all’AIRE comporta il cambio di residenza dall’Italia alla Francia
  • non avete l’obbligo di cambiare la carta d’identità con il nuovo indirizzo, il cambio avverrà al momento del rinnovo della carta
  • in Francia non c’è differenza tra domicilio e residenza, la vostra residenza è l’indirizzo dove abitate e cambia se traslocate
  • l’AIRE è un servizio per comunicare con il vostro Comune italiano, non ha nulla a che vedere con l’amministrazione francese, è il legame tra voi e l’Italia.

ATTENZIONE : l’iscrizione all’AIRE comporta la resiliazione della copertura sanitaria italiana, quindi prima di iscrivervi accertatevi di essere coperti dalla Francia

Perché iscriversi

  • Per poter votare dall’estero con le fantastiche schede elettorali che ti arrivano per posta e usare la propria camera da letto come cabina elettorale
  • Per poter richiedere o rinnovare ogni tipo di documento (passaporto, carta d’identità…) senza dover tornare in Italia
  • Perché è obbligatorio 🙂

Come fare per iscriversi

  1. Iscrivetevi sul portale SECOLI
  2. Dopo aver creato l’account, connettetevi al sito e cliccate sulla pagina ANAGRAFE CONSOLARE E AIRE
  3. Compilate il modulo e seguite le istruzioni.

È il Consolato che poi provvederà a comunicare il tutto al vostro Comune di residenza italiano.

TEMPISTICHE: non ho ancora testato le tempistiche con il portale SECOLI, ma prima i tempi andavano dai 3 ai 6 mesi.

TUTTE LE INFORMAZIONI DETTAGLIATE LE TROVATE CLICCANDO QUI

316 Comments

  1. Martina ha detto:

    Buonasera,
    Avrei bisogno di consiglio.
    Mio marito lavora in Francia e mia figlia va a scuola qui e per loro due provvederemo all’ iscrizione all’AIRE.
    Io, lavoro come libera professionista con p.iva italiana e quindi 50% a distanza e 50% in italia. Devo comunque iscrivermi all’AIRE?
    Grazie in anticipo

  2. Salvatore ha detto:

    Sono un italiano residente in francia sono inscritto aire e percepisco la pensione Francese possiedo una casa per le vacanze in Italia votre sapere se posso percepire lo sconto del 50% sull imu grazie d avnzo

  3. Man ha detto:

    Salve, qualcuno per caso sa dirmi se prima l atto di nascita era richiesto per l iscrizione all aire? Esattamente per l anno 2015

  4. Emanuela ha detto:

    Buongiorno, volevo chiedere un’informazione: l’iscrizione all’AIRE è obbligatoria una volta ottenuta la carte vitale o va fatta anche prima? Ho inviato qualche giorno fa i documenti alla CPAM per la richiesta, non ho ancora il numero di sécurité sociale, ho con me solo la tessera sanitaria italiana. Grazie mille

  5. Melix ha detto:

    Salve ho provato a cercare tra le risposte precedenti, ma non ho trovato risposta. Io e il mio compagno entrambi italiani, abitiamo in Francia da 3 mesi e vorremmo fare la PACS. Bisogna essere entrambi iscritti all’AIRE per procedere?
    Grazie infinite

  6. Alberto ha detto:

    Buongiorno
    Lavoro ed ho la residenza in Italia ma vivo in Francia con la mia compagna la quale sostiene che essendo in Francia da più di 3 mesi dovrei fare una dichiarazione di Hebergement presso di lei ( il contratto di affitto è intestato a lei ) in comune. È vero che dovrei farla? Ho sempre pensato che essendo cittadino comunitario non avessi necessità di dichiarare ciò.
    Inoltre, Per motivi personali, non posso spostare la residenza qui in Franciai: qualora facessi tale dichiarazione, potrei incorrere in problematiche di residenza con l’Italia? Nel senso potrebbero contestarmi la residenza italiana?
    Fermo restando che in Francia non produco reddito pertanto nulla può essermi richiesto a livello di tassazione.
    Grazie a tutti

  7. Stefano ha detto:

    Carissima,

    Ma se io sono iscritto all’AIRE e quindi la mia residenza è ufficialmente in Francia, riguardo al Dpcm 3 dicembre nel caso volessi rientrare in Italia dopo il 21 dicembre nel mio comune di residenza (secondo la mia CI) e presso l’abitazione dei i miei genitori, decadrebbe la deroga ai commi 1-5, art. 8 (prescriventi l’auto-isolamento fiduciario) perché non ricadente nei motivi elencati all’art. 6 comma 1?

    Semplificando: essendo iscritto AIRE, in questo caso non starei rientrando presso la mia residenza e quindi dovrei farmi la quarantena. Ho capito bene?
    Qualsiasi info sarà apprezzatissima, grazie!

  8. Silvia Marinelli ha detto:

    Buongiorno,
    io lavoro in Italia ma vorrei vivere in Francia dove si è trasferito il mio compagno, lui per lavoro. Posso prendere la residenza in Francia anche avendo un contratto di lavoro italiano?

  9. valentina ha detto:

    ciao! io lavoro nel principato di Monaco e vorrei sapere quale è la procedura da seguire se mi trasferisco in Francia come hébergée
    che documenti mi servono?
    devo andare al consolato di Nizza o devo fare tramite portale su AIRE?
    grazie in anticipo
    Valentina

  10. mara ha detto:

    buonasera, si può abitare in Francia e stabilirvi la residenza anche se non si lavora e si ha una fonte come per esempio l’affitto di un immobile in Italia? in quel caso si possono avere diritti come la sanità? grazie

    • IP ha detto:

      Buongiorno Mara,
      i diritti di un Paese in cui si vive si acquisiscono contribuendo alla vita del detto Paese, cioé detto in parole povere pagando le tasse. Se le tasse le paghi in Francia, no problem.
      Per tutte le info sulla sanità leggi qui :
      https://www.italianipocket.com/carte-vitale/
      https://www.italianipocket.com/il-sistema-sanitario-francese-in-pratica/

    • Mat ha detto:

      Buongiorno,
      Se dovessi iscrivermi all’ AIRE come funzionerebbe per le imposte? Ho letto che le pagherei in Francia, ma se sono più basse che in Italia (come in effetti é) devo pagare pure la differenza in Italia. Ma questo é un handicap tremendo. Io non ho intenzione di pagare le imposte con le aliquote italiane. Non avrei alcun vantaggio ad essere qui se così fosse, perché il costo della vita é già più alto. Potete cortesemente spiegarmi come funziona? Grazie mille in anticipo.

  11. Eduardo ha detto:

    Buongiorno. Vengo da fare una domanda per essere iscrito nel Aire di Parigi. Lei sa dirmi quanto tempo per il consolato confirmare la mia scrizione? Grazie.

  12. elena ha detto:

    Buongiorno,
    Di nazionalità italiana, lavoro e risiedo a Parigi dal 2011 e sono iscritta all ‘Aire. Prima di arrivare ho lavorato per circa 13 anni in Italia. Come posso fare per ricongiungere gli anni lavorati in italia qui in Francia e non perderli?
    Devo rivolgermi all’Inps in Italia o facico tutto da qui? E ne caso a quale ente?
    Ho fatto varie ricerche su internet ma é tutto un po nebuloso.
    Grazie
    Elena

  13. alessandro ha detto:

    e da 7 anni circa che kavoro in francia come di fa prendere la caf mi spetta non ho figli no dono sposato vivo solo pago 800 di casa piu le utenze e come si ci scrive e che documenti servono sono is ritfo a laire

  14. Nadine C ha detto:

    Ciao
    Sono cittadina Franco/italiana . Dal 2011 ho lavorato in Francia. Poi 2014 ho preso chômage dopo rupture conventionnelle del mio rapporto lavorativo Nel 2017 ho percepito dall’italia La mia pensione di vecchiaia anticipata in convenzione internazionale. Per tutti questi periodi dopo poco tempo che era iniziato il mio lavoro in Francia e essendo francese di nascita ho avuto la mia carte vitale. Fino ad oggi usufruendone e con mutuelle del mio compagno dal quale sono domiciliata gratuitamente in Francia. Imposte dei redditi percepiti francesi pagate in Francia e imposte diverse in Italia dove li ho pure la mia residenza effettiva . Sono a tutt’oggi anche con tessera sanitaria italiana perché nulla é stato credo sospeso essendo metà qui in Italia e metà del tempo in Francia. Ora dopo domanda alla cpam. Se potevo mantenere o meglio avere le due carte mi viene detto di sì ma che dovrei chiedere all inps Italia modello S1 . Per cosa se ambedue le carte funzionano e mi si dice che posso averle ambedue. ? Premetto che io ho residenza e doc italiani. E che a breve dovrei pure magari riuscire ad avere pensione francese. La parte dei 6 anni pagati li. Aiutatemi perché non capisco più nulla e non vorrei dover rimborsare poi spese sanitarie dal 2017. Grazie

    • IP ha detto:

      Ciao Nadine, per tutte le questioni Italia-Francia devi rivolgerti ai Patronati perché io non sono competente mi dispiace.

  15. Mokhtar benkhelfallah ha detto:

    Bongiorno sono italiano e mia moglia algerina senza residenza in italia posso iscrizione a la anagrafe di consolato generale a Bordeaux

  16. radicalelibero ha detto:

    Buongiorno.
    Ho lavorato per circa un anno in Algeria per un’azienda italiana e mi sono iscritto all’AIRE.
    Nel frattempo ho ricevuto un’offerta di lavoro a Mayotte, un dipartimento francese d’oltremare, ma Francia a tutti gli effetti. La società è locale.
    Sono rientrato in Italia dall’Algeria il 10 dicembre e ripartito per Mayotte il 6 gennaio.
    Avrei voluto sottoporre la mia situazione a un patronato per essere consigliato sul da farsi, ma purtroppo sotto Natale è risultato impossibile.
    Comunque, appena arrivato a Mayotte, ho provveduto a notificare il cambio di residenza sul portale Fast dei servizi consolari.
    Quando mi ero iscritto attraverso il consolato ad Algeri, la procedura era stata molto veloce; come residenza era stata accettata la sede dell’azienda per cui lavoravo.
    Qui è tutto diverso. Mi è stata richiesta una prova di residenza, specificando che l'”attestation d’hébergement” non è considerata valida.
    Il primo problema è che attualmente ho una sistemazione provvisoria fornitami dall’azienda per i primi tre mesi; il contratto è stato fatto a nome dell’azienda, quindi non posso utilizzarlo come prova di residenza.
    Il secondo problema è che l’iscrizione all’AIRE presso il consolato francese – in attesa dei documenti di residenza – è stata sospesa, ma quella presso il consolato algerino è già stata cancellata. Quindi in questo momento mi trovo in una terra di nessuno, perché nemmeno la residenza in Italia è stata ripristinata.
    Ora, attraverso l’azienda che mi ha assunto, spero di riuscire ad ottenere al più presto un cosiddetto “Titre de séjour d’un travailleur citoyen UE/EEE/Suisse”, con il quale poi richiedere un “numéro de sécurité sociale” e la “carte Vitale”, che dovrebbe poi farmi ottenere l’iscrizione all’AIRE.
    Francamente speravo di non imbattermi in così tanta burocrazia, e per fortuna i siti governativi francesi sono molto chiari e di facile consultazione. Il sito del consolato italiano in Francia, ad esemipo, non mi è stato di alcun aiuto.
    Se qualcuno ha già avuto un’esperienza simile e avesse dei consigli da darmi, gliene sarei veramente grato.
    Grazie

    • martina ha detto:

      Ciao – sono disperata e nella stessa situazione. Che soluzione sei riuscito a trovare?
      grazie mille,
      Martina

  17. Luisa ha detto:

    Io vivo negli USA, il passaporto mi è scaduto a luglio 2019 e anche il visto, è possibile iscriversi all’AIRE con passaporto e visto scaduto?

  18. Camillo ha detto:

    Salve la mia domanda è un po’ particolare. Io vorrei sapere se una volta fatta l’iscrizione all’aire eventuali problemi burocratici lasciati in Italia possono rincorrermi anche in Francia dopo

    • IP ha detto:

      No comment…

      • Camillo ha detto:

        Non ho capito la risposta non mi sembrava di aver fatto chi sa che domanda….di certo non sono un terrorista 😁

        • Antonio ha detto:

          Ti rispondo io una volta trascritto l atto di iscrizione automaticamente avvieranno una pratica di residenza dove ti trovi attualmente se ai problemi con la legge la francia viene informata inviando i tuoi dati alla prefettura francese così sapranno se sei un soggetto pericoloso e se ai residui di penna al tuo paese .per il resto l osrizione a l aire serve per rinnovarsi i documenti se stanno per scadere ma se ai documenti validi per ancora tanto aspetta fino a quando non ti stanno scadendo e prima dei 3 /4 mesi rimanenti alla scadenza ti iscrivi a l sire

      • Francesco Recchia ha detto:

        Salve! Avrei una domanda MOLTO urgente sperando che potreste subito rispondermi, sono senza carta d’identità perché l’ho persa settimana scorsa,ho bisogno di iscrivermi all’AIRE per farla però sul sito mi dice che ho già fatto domanda a inizio febbraio e ovviamente è scaduta l’istanza! Abito a Toulouse in Francia e sono già stato al consolato e bisogna farla su internet, AIUTO!! 🙏

        • Antonio ha detto:

          Si innanzitutto ti serve il foglio di smarrimento che ti farai fare dalla polizia .alegherai le 4 foto e chiederai tramite allegato a quello che invierà al consolato italiano in francia che ai smarriti il tuo documento e che ti serve un altro nuovo

  19. Er radi ha detto:

    Ciao a tutti sono ragazzo marocchino ho la carta di soggiorno e sto lavorando qui in Francia ma volevo sapere come posso fare per cambiare la carta di soggiorno Italia con il permesso di soggiorno francese

  20. Maria ALVAREZ ha detto:

    Ciao vorrei sapere se ce de altro modo per iscriversi al Aire, perché sono già 2 volte che non riesco inserire tutti documenti chiesti, grazie

  21. Amin ha detto:

    Salve vorrei sapere se è possibile iscriversi direttamente al consolato

  22. Franco ha detto:

    Buongiorno,
    Per l’iscrizione all’aire è quindi sufficiente prendere domicilio con un normale contratto di affitto in Francia (ho preso atto che per loro non c’è differenza tra domicilio e residenza), quindi mantenendo documenti e cittadinanza italiani?
    Grazie in anticipo per la risposta

    • Mustapha ha detto:

      Si certo e per avere la carte vitale devi lavorare almeno un ora e deve avere un conto corrente bancario o postale

  23. Debora ha detto:

    Ciao a tutti, sono italiana inattiva in Francia, per ottenere la carte vitale devo essere iscritta all’ Aire, ma se rinuncio alla sanità italiana e non ho ancora quella francese come posso fare?? Aiutooooo

    Ps. Quanto tempo è necessario lavorare in Francia per ottenere la carte vitale?

    • IP ha detto:

      Ciao Debora,
      per ottenere la carte vitale devo essere iscritta all’ Aire = FALSO
      Quanto tempo è necessario lavorare in Francia per ottenere la carte vitale? = https://www.italianipocket.com/carte-vitale/

      • Debora ha detto:

        Ciao, innanzitutto grazie per la risposta 🙂
        praticamente se sei italiano inattivo in Francia, puoi chiedere l’ affiliazione con criterio di residenza e per questa procedura mi hanno chiesto l’ iscrizione all’ aire 🙁

        • IP ha detto:

          Ciao debora, non sono sicura che ti abbiano chiesto l’iscrizione all4AIRE perché non sanno neanche cosa sia. Secondo me ti hanno chiesto un justificatif de domicile di almeno tre mesi consecutivi, sbaglio? 😉 Se non sbaglio basta cliccare sul link, se sbaglio hai beccato l’unico impiegato al corrente dell’AIRE (c’è sempre una prima volta) ! 😀

          • Maria Elena ha detto:

            ciao a tutti……
            l’assurance maladie mi ha scritto di presentare la mia iscrizione all’AIRE e il formulario S1 insieme a una serie di altri documenti che sicuramente conoscerete. Io sono ancora in cerca di un lavoro e, anche se ho una residenza in Francia, ho 2 figlie a carico, quindi mi sembra una follia rinunciare alla carta europea assicurazione malattia prima di aver sistemato la mia situazione trovando un lavoro…..
            mi hanno anche scritto che devo presentare tutti i documenti entro 45 gg altrimenti chiuderanno la pratica….
            gradirei commenti al proposito…
            grazie

  24. Onestamente,

    Non capisco come e dove fare, questa iscriptione al Aire? Sto perdendo i giorni interi, per carità.
    Grazie

    • IP ha detto:

      Basta leggere il post. 😉

      • Federica ha detto:

        Salve. Vorrei capire perché il sito fast.it rifiuta i miei indirizzi email, dicendomi che il formato non è valido.
        È qualche anno che vivo in Francia ma prima vivevo in camion, solo da 3 ho un indirizzo mio. Ma lo cambierò molto presto.
        In ogni caso sto provando da mesi a iscrivermi dal sito e non funziona.
        Contattare il consolato di Tolosa è impossibile.
        Il consolato di Marsiglia mi ha spedito un modulo, ma dicendomi che ci vuole tantissimo.
        Io ho un urgenza devo partorire a fine dicembre e devo per forza farlo in Italia..
        A sto punto che faccio: aspetto ad iscrivermi il mio ritorno? Ma in Italia la copertura sanitaria fa schifo rispetto alla cmu francese.
        Qui mi han consigliato di fare la carte européenne alla cpam. Ma non so se varrà se non risulta l iscrizione all aire…
        Inoltre verrei con la macchina che è immatricolata francese ed intestata a me, quindi rischio anche lì di farmi mettere una multa e altro …
        Insomma : tutto questo perché quel sito si m…. NON FUNZIONA E PER CONTATTARE I CONSOLATI E AVERE INFO È UN INCUBO DA CUI NON SE NE ESCE!!
        GENIALE… Sempre così quando si tratta di amministrazione italiana: non funziona niente. Si è obbligati, ma è un casino

  25. Bachiratou Bara ha detto:

    Salve,sono cittadina italiana che vive in francia da 1 anno.2 mesi fa ho trovato lavoro e fino a ieri tutto bene ma ieri sono stata licenziata perché la prefettura ha contattato il mio datore lavoro per dirgli che io non ho il diritto di lavorare sul suolo francese e niente non ho capito niente!potete aiutarmi?grazie di rispondermi

  26. Michele ha detto:

    Buonasera , io vivo in Francia e sono iscritto all’aria insieme a mia moglie che è straniera di un altro paese, purtroppo gli è scaduto il permesso di soggiorno italiano , chiedo a voi se sapete dove posso rinnovare il permesso di soggiorno di mia moglie in Francia , grazie

  27. Chillrmi ha detto:

    buongiorno sono una cittadina Italiana residente in Germania da circa 30 anni ,ho gia un passaporto che mi scade fra due mesi ,volevo rinnovarlo ma nel modulo di richiesta mi dice iscrizione al aire ,e possibile che io nn sia iscritta? ho 10 anni fa il consolato mi ha iscritta automaticamente ? come posso sapere se sonp gia iscritta? nn riesco a avere informazioni dal consolato di stoccarda nessuno risponde ne x email ne x tel.. grazie se qualcuno puo darmi informazioni
    cordiali saluti

Rispondi a Luisa Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.